Uomo immaginario

“Uomo immaginario sono io, non ho perso per ora, nessun contatto con Dio. Cerco favole con una morale poco nobile, non ho primavere da vivere ma solo inverni per pensare… chiese chiuse di domenica: i peccati vanno solo addomesticati per bene. Prendo fiato, mi nutro di variopinti puntini di sospensione, e ritorno a parlare con persone fatte di cenere e cera. Il cuore, indomito, pompa emozioni solo a intervalli irregolari, che veloci e aggressive come pantere si dileguano all’ombra di un ricordo effimero. La penna non ha più inchiostro per scrivere lettere d’amore, errore nel fissarsi ancora sfidando uno contro uno, a viso aperto l’ingannevole realtà… Uomo immaginario sono io, non prende più bene la tv mentre un comico da lontano, al di là del cielo si limita a battute scadenti e di circostanza.”

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...