Chiuso per rapina

foto tratta dal web
foto tratta dal web

Chiuso per rapina. Poveri noi. Poveri loro. I giocatori (quelli rimasti) e quelli dello staff dirigenziale e tecnico e a tutti i dipendenti del Parma Calcio che da un bel po’ di mesi non ricevono lo stipendio e garanzie adeguate per il futuro. Tutti professionisti, nessuno o quasi sta lasciando una barca che inesorabilmente sta affondando con il suo carico di ipocrisia e incertezze. La favola questa volta ha un finale tragico e ci vorrà del tempo prima di trovare una saggia morale. Una società che fino all’anno scorso puntava all’Europa e ora si preoccupa a non fallire ed evitare lo spettro della Serie D. Di chi è la colpa? Di tutto e di tutti. Dal presidente Ghirardi fino ad arrivare alla immobilità del sistema calcio. Non si può abbandonare una società a metà del percorso sportivo. Perché, mi chiedo, l’ex proprietario non è riuscito a vendere le quote del Parma prima che iniziasse il campionato e iniziasse questo pandemonio? Perché Taçi e poi Manenti stanno prendendo in giro i poveri tifosi emiliani con promesse non mantenute? Tirate fuori i soldi se c’è le avete altrimenti quella e la porta….
“Questa persona (Manenti) non ha idea di come affrontare la situazione. E’ un uomo che non ha credibilità presso la città e la città non si merita uno così” tuona il sindaco di Parma Pizzarotti. Non c’è rimedio a questa rapina. Non si poteva questa emorragia bloccandola alla fonte ed evitare questa moria? Dove sono Lega e Figc? Perché gli organi preposti non intervengono rapidamente per trovare una soluzione. Perché si è permesso al Parma di iscriversi al campionato se si conoscevano già le problematiche societarie? Perché non regolamentare in maniera ferrea i criteri di acquisto e cessione di un club? A questo punto ritengo personalmente che non esistono controlli quotidiani sullo “stato di salute” delle società…. Troppe persone che come Ponzio Pilato si lavano le mani. Nessuno a parte l’Assocalcialciatori si è fatto vedere dalle parti di Collecchio. Per me, il campionato è falsato. Il regolamento sportivo denota il fatto che se una squadra ha terminato il girone di andata e ha già iniziato il girone di ritorno e poi fallisce rimangano validi tutti i risultati fino alla cessazione della sua attività. Quindi squadre come il Chievo, l’Inter e la Roma che hanno perso punti contro i ducali non saranno “risarciti” mentre tutte le altre squadre che ora affronteranno il Parma riceveranno tre punti a tavolino. Ammesso che non ci sia il colpo di scena e si eviti l’esclusione della squadra che avverrà e scatterebbe dopo la quarta partita non disputata.
Questo il calcio e questa è l’Italia…
Buona Domenica Amici!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...