Il mio canto libero

 

L’Italiarugby che ieri pomeriggio ha compiuto una impresa storica battendo il Sudafrica a Firenze nel penultimo test match di novembre, gioia infinita per il nostro movimento rugbistico italiano. Questa mattina che, secondo le previsioni del meteo, doveva portare pioggia e freddo ma in realtà c’è un bellissimo tempo e un vento caldo di scirocco. Il buonumore che allevia le “miei giovani emozioni” e un impulso creativo che mi sta permettendo di scrivere un bel pò di tenue poesie osservando e contemplando il cielo stellato.

Una buona domenica in compagnia del mio poeta preferito: Lucio Battisti. “Il mio canto libero” è la canzone che più adoro ma è anche quella che ascolto di meno perchè mi piace gustarla in momenti intensi o quando sono veramente giù di morale, quando la vita mi chiede di lottare, a volte, mi ricarico, mi dò forza e coraggio ascoltando questo meravigliosa opera musicale… è la potenza della musica e delle sue parole… non inquinerò questa volta, con i miei sporadici pensieri, questo inno alla gioia….

In un mondo che
non ci vuole più
il mio canto libero sei tu
E l’immensità
si apre intorno a noi
al di là del limite degli occhi tuoi
Nasce il sentimento
nasce in mezzo al pianto
e s’innalza altissimo e va
e vola sulle accuse della gente
a tutti i suoi retaggi indifferente
sorretto da un anelito d’amore
di vero amore
In un mondo che – Pietre un giorno case
prigioniero è – ricoperte dalle rose selvatiche
respiriamo liberi io e te – rivivono ci chiamano
E la verità – Boschi abbandonati
si offre nuda a noi e – perciò sopravvissuti vergini
e limpida è l’immagine – si aprono
ormai – ci abbracciano
Nuove sensazioni
giovani emozioni
si esprimono purissime
in noi
La veste dei fantasmi del passato
cadendo lascia il quadro immacolato
e s’alza un vento tiepido d’amore
di vero amore
E riscopro te
dolce compagna che
non sai dove andare ma sai
che ovunque andrai
al fianco tuo mi avrai
se tu lo vuoi
Pietre un giorno case
ricoperte dalle rose selvatiche
rivivono
ci chiamano
Boschi abbandonati
e perciò sopravvissuti vergini
si aprono
ci abbracciano
In un mondo che
prigioniero è
respiriamo liberi
io e te
E la verità
si offre nuda a noi
e limpida è l’immagine
ormai
Nuove sensazioni
giovani emozioni
si esprimono purissime
in noi
La veste dei fantasmi del passato
cadendo lascia il quadro immacolato
e s’alza un vento tiepido d’amore
di vero amore
e riscopro te..

 

 

Buona Domenica 🙂

Raffaele

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...