Archivi giornalieri: 3 luglio 2017

Il Gattopardo

” In Sicilia non importa fare male o far bene: il peccato che noi Siciliani non perdoniamo mai è semplicemente quello di “fare”. Siamo vecchi, Chevalley, vecchissimi. Sono venticinque secoli almeno che portiamo sulle spalle il peso di magnifiche civiltà eterogenee, tutte venute da fuori già complete e perfezionate, nessuna germogliata da noi stessi, nessuna a cui abbiamo dato il “la”; noi siamo dei bianchi quanto lo è lei, Chevalley, e quanto la regina di Inghilterra; eppure da duemila cinquecento anni siamo colonia. Non lo dico per lagnarmi: è in gran parte colpa nostra; ma siamo stanchi e svuotati adesso.”

Estratto di un discorso del nobile Fabrizio Salina, protagonista del romanzo “Il Gattopardo” di Giuseppe Tomasi di Lampedusa che descrive in maniera eccellente il proprio pensiero siciliano e del sud in generale, meta per secoli di dominio altrui. Lo stesso vale per il mio Salento, approdo di bizantini, turchi “saraceni” e di molti altri popoli che hanno colonizzato le nostre meravigliose terre.

Un libro bello, sulla nobiltà e sul popolo siciliano dell’800, finito proprio di leggere questa mattina 😀

Buona Vita 🙂

Raffaele 🙂