Archivi giornalieri: 28 dicembre 2017

Respiro

foto tratta dal web

 

Il respiro rimane spoglio,

nudo nella sua anima

mentre cerca le sue vesti nel canto di mezzanotte.

Danzo, sopra le mie imperfezioni

danzo, intorno al tuo cuore

danzo e sudo peccati mai ammessi

oltre l’abisso delle tue labbra

io morirò…

immagine feconda

della mia vaga vita…

Raffaele

A.A.A cercasi un regista per l’Inter – Sportivamente parlando

Eh si proprio belle le festività che l’Inter mi sta regalando con la sua lenta agonia (sportivamente parlando, ovvio!) dopo un’inizio di stagione sorprendente. Ieri la sconfitta nel derby. Il Milan di Gattuso ha meritato di passare il turno mettendoci grinta e orgoglio che ahimè è mancata alla mia squadra. Tre sconfitte di fila che fanno parecchio riflettere per una squadra che fino a poco tempo fa era in testa alla classifica. I K.O. con Udinese e Sassuolo e l’imminente partita assai ostica con la temibile Lazio fanno pensare a un periodo davvero denso di riflessione. Spalletti è un grande allenatore ed io ho fiducia in lui ma credo che il modulo non sia ancora idoneo e cucito su misura su questa squadra. Manca un trequartista che faccia la differenza: Brozovic e Joao Mario fin qui solo comparse. Manca un regista che si prenda in mano la squadra e produca gioco. Gli acquisti dell’Inter quest’anno mi sono piaciuti davvero, dopo tante scommesse fallite. Vecino e Borja Valero sono degli ottimi giocatori… ma manca un vero playmaker, un vero costruttore di gioco per una squadra che crossa davvero tanto ma che finalizza poco. Gagliardini a mio modesto parere è solo un buon incontrista e non ha dei piedi “fatati”, Vecino ogni tanto ha buon iniziative, si propone ma non è il suo compito, Borja Valero è più utile da trequartista. Troppi passaggi in orizzontali e troppi tocchi dei centrali difensivi che non sanno davvero a chi passare la palla… ed è un peccato per un squadra comunque ben organizzata e che non butta mai via la palla… ma manca appunto un regista e a Gennaio è opportuno riparare a questo inconveniente… sarebbe un dramma per noi tifosi non qualificarci per l’ennesima volta in Champions… La squadra la vedo un pò stanca e appannata… bisogna reagire… E poi c’è il problema del nostro capitano Icardi, lasciato spesso troppo solo in area di rigore. Magari giocare con il 4-3-3 con inserimento dei centrocampisti non sarebbe male… ma non mi permetto di dare consigli al grande Luciano che sta facendo comunque un grande lavoro con quel che ha a sua disposizione… manca un regista, il film della mia squadra è ancora tutto da scrivere…

Il calcio non è difficile da capire, è un gioco semplice e bellissimo…

Buongiorno!!! 😀

Raffaele