Archivi giornalieri: 12 gennaio 2018

“Ma Raffaele si è per caso dopato questa sera?!?!?!?”

 

foto tratta dal web

E’ l’espressione usata da un mio amico al termine della classica partitella di calcetto di ieri sera. Non paravo quasi da due mesi perchè non mi andava, semplicemente, e dopo tanti inviti dei miei amici andati a vuoto “ci hai abbandonati” ho accettato. Complice un buon riscaldamento e una giornata del tutto perfetta ho compiuto dei buoni interventi, subendo solo 2 gol in un’ora di gioco. Mi sentivo vivo, con una voglia spasmodica di parare, tuffarmi da un lato all’alto della porta e con quella dose di tensione che un pò di mancava. Serata perfetta, tutto qui. Mi è mancato tanto il piacere di fare quello che ho sempre desiderato fare da bambino, quando indossai i guanti per la prima volta a 6 anni… e ancora questa mattina ripenso ai bei interventi effettuati ieri sera e quando i giocatori della squadra avversaria se la prendono con me in maniera sempre scherzosa e i miei compagni di squadra si complimentavano con me… allora credo di aver vissuto una bella partita. Ma non sempre è così, a volte perdo la fiducia in me stesso e mi avvilisco specialmente dopo una papera o un errore banale, a volte vorrei non giocare più in porta credendo di non essere bravo o credendo non divertirmi più. Errore perchè ho capito che hai miei amici non importa se sono il Buffon della serata ma che ci sia con loro a giocare, indipendentemente se farò miracoli o meno. E ancora faccio fatica a capire le dinamiche vera di una semplice amicizia… Se mi chiamano per giocare è perchè ci tengono a me come ragazzo, come amico, altrimenti chiamavano altri e mi ignoravano. Per un mese mi hanno invitato e io ho declinato perchè non mi andava, avevo paura di beccarmi l’influenza durante le festività natalizie, stupide supposizioni… rischiando di deluderli come amico…

Mai in tutta la mia vita avevo subito solo 2 reti… Handanovic trema! Sono pronto a fregarti il posto all’Inter! ahahahaahaha 😀

Quando giochiamo di nuovo?

Raffaele