Archivi giornalieri: 22 febbraio 2018

Intarsi di pensiero

foto tratta dal web

 

”. E così tutti i giorni, cerco una risposta tra una assolata e fresca canzone rock del Liga e i sorsi di veleno quando spalanco la mia comicità stravagante di un mondo che nonostante tutto non affonda nel centro di una primavera che prima o poi ci farò amicizia. Quanti treni sono stati puntuali con le mie vite e quanti ho preferito ignorarli credendo in una unica sfumatura della luna che a braccia conserte mi fissa dall’alto del suo inferno, mentre la notte cala ed io scrivo bugie, nonostante tutte le mie vite appese in diversi secondi di un tempo pallido e troppo istintivo. Istintivo, non cerco l’attesa del compimento, non cerco l’inarcamento di una nota che cita me anche se non sono presente con il piacere non sentendo l’onda che sbatte contro le mie fragilità, un urlo che sente bene la sua vita. Mi viene bene fare la vittima, l’agnello sacrificale, non so se serve a qualcosa e faccio un bel giro tondo mentre attendo sulle ceneri della mia anima un tuo cenno, una tua risposta e se chiedo l’impossibile un tuo bacio.

Raffaele

Pubblicità

Incomprensibile

foto tratta dal web

 

Scelgo l’incomprensibile

di un emozione sovrastata cautamente

dal tuo profumo che riecchieggia

sporadica

ma fiduciosa nell’incontro e nel dialogo di una regione comune

di un percorso sincero. A distanza di una carezza

ora qui

sento una scossa inequivocabile di un compito labile

di sentirti amata e dolce è il tuo fiore,

la competenza di una garanzia criticata

nella cultura faticosa della mia esperienza

di averti qui

quindici secondi di solitudine,

abitudine di cadere nei frammenti di una sussulto

e non reggere l’urto delicato di una vaccinzione non programmata

segnalata nella famiglia di un mio ricordo…

Raffaele