“Possesso, possesso, possesso!”

Sono giorni in cui sto pensando costantemente come valgo come allenatore-educatore, farmi un bel esame di coscienza circa le mie capacità tecniche e individuali…

Martedi mio padre, a sopresa, ha assistito alla partita dei miei ragazzi al campetto del mio paese contro una forte squadra. Partita finita 5-5 con il pareggio ospite avvenuto nei minuti finali, ahimè!

Mentre gridavo come un matto, guardavo mio padre e mi chiedevo cosa pensava di me, come figlio in quel specifico momento della giornata. Vedere il figlio allenare è la prima volta che succede in quattro anni che sto all’Anspi. Mi ha fatto una piacevole felicità anche se ero più teso del dovuto perchè gli ho voluto dimostrare tutta la mia passione per quello che faccio. Non gli ho voluto dimostrare la mia bravura nel gestire una squadra, quello non mi interessa e non credo neanche a lui. Non ho nulla da dimostrare agli altri, semmai che sono cambiato in meglio nell’ultimo periodo quello sì.

Al termine dell’incontro mio padre da buon critico e esperto di calcio mi ha evidenziato qualche piccolo errore che ho commesso durante la gara, evidenziando aspetti positivi e negativi del gioco e dei singoli miei giocatori… senza ferirmi… ed è stato gratificante per me questo…

Infine mi ha suggerito di gridare troppo e di non pretendere eccessivamente da dei ragazzi che vengono sempre e solo per divertirsi, al di là del risultato, di stare più calmo in panchina e di non farmi prendere dal panico se le cose vanno male…

Buona Pasqua, buone feste a tutti!!!! 😀

Raffaele

Pubblicità

2 pensieri su ““Possesso, possesso, possesso!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...