Archivi giornalieri: 18 giugno 2018

Modelli

Siamo modelli estirpati da ogni fine, un balletto moderno, vedete l’indice dei nostri nomi, prego, grazie tante. Montaggio nel testare fedelmente il nostro pensiero di plastica, per eliminare quella incrostazioni affidabili nelle esigenze curate del tempo.

Sarà romantico baciare lungo le pareti appena imbiancate per evitare crepe che tingono un classico pericolo di una parola fuori posto. Modelli, nessuna manutenzione, un sistema di apertura delle nostre menti in questa plastica che assorbe poco poco di scia nell’essere perfetti e avere un profilo pressapoco politico e non popolare senza sapere dove andare fissando magneticamente tutto il mondo nei simboli dei nostri occhi con delle viti in nostra dotazione e non scambiabili con altri pezzi…

Black-out

Nostalgia, nostalgia canaglia….

foto tratta dal web

 

Questa mattina, io e mio padre, abbiamo fatto un pò di pulizie nella nostra cantina. Abbiamo raccolto tutti i giornali, i quotidiani e ogni tipo di rivista per poi buttarle nell’immondizia… era inutile occupare per niente spazi che ci potrebbero servire in futuro. Ma poi nell’ assembla-mento del rifiuto cartaceo sotto le mie mani mi sono ritrovati i vecchi mensili dell’Azione Cattolica, datati 2012-2013-2014, gli ultimi miei anni in questa associazione vissuta per ben 10 anni intensamente, con tutto il mio essere giovane e un bravo educatore… Non li ho voluti buttare via e in meno di pochi istanti mi sono passati, come un treno ad alta velocità, tutti quei splendidi momenti che ho vissuto all’ A.C : i campi scuola, le serate di incontro e di preghiera con il nostro Vescovo, le domeniche mattina con i bambini… un velo di timida tristezza ha colorato quel frangente del mattino. La voglia di respirare quell’aria pura e cristallina e di rivivere ancora e ancora quegli attimi ormai sono rinchiusi gelosamente nel mio cuore e tornare indietro di 10 anni purtroppo è impossibile e nonostante 4 anni vissuti all’Anspi la voglia di ritornare all’Azione Cattolica c’è ed è forte anche se non più come educatore ma solo come membro non più dei giovani ma degli Adulti. Compiuti trentanni si fa il salto verso il mondo dei grandi… Quelle riviste datate le ritornerò a leggere, per ritornare ragazzo… ho persino trovato un mensile dedicato al nuovo Papa Francesco e ho trovato anche le guide di approfondimento spirituale con tutte le spiegazione dei passi del Vangelo delle varie domeniche dell’Anno liturgico degli anni passati con cui preparavo le “chiacchierate” con i miei ragazzi… quando mi alzato presto la domenica mattina per rendere speciale l’incontro con loro…

Continua…

Raffaele