Archivi giornalieri: 28 luglio 2018

Sogni incapibili

Sogni incapibili, a volte li faccio, e che a volte ricordo. Raramente. A parte quelli di mio nonno che ora è lassù nel cielo a vedere che combina il suo nipotino. Questa notte ho fatto un sogno strano. Si dice che un sogno, se ben fatto e ben costruito nella sua trama può portare un giusto insegnamento o indicare al sognatore una strada. A me no di certo. Stanotte ho sognato che diventavo come per magia l’allenatore di una squadra di basket della Seria A italiana, quella di Reggio Emilia, dopo che qualche osservatore mi ha scrutato mentre allenavo nei campetti di periferie un un gruppo di ragazzi adolescenti. Ora il punto è uno: io non ho mai allenato una squadra di basket, benchè mi piace, sono appassionato e seguo qualche partita alla tv, ma adesso intraprendere ad dirigere una squadra di basket che non esiste nemmeno nel mio paese. Si, ho giocato da piccolino a pallacanestro alle scuole medie anche se con scarsissimi risultati e a casa mia mio padre mi mise un bel canestro ma non ho mai allenato e non conosco molto bene i fondamentali di questo sport. Tifo Fortitudo Bologna e addirittura i miei genitori al compleanno dei miei 18 anni mi regalarono la maglietta della squadra campione di italia, più una autografata dal capitano. Un ricordo che porterò sempre nel mio cuore. Ma che c’entra questo sogno che ho fatto proprio non capisco… forse è un modo ingarbugliato per dirmi di non smettere di allenare i miei ragazzi di calcetto? Che forse con tenacia e determinazione potrò ambiare a grossi traguardi, addirittura allenando a grandi livelli professionistici? 

Mhààà…. già non mi capisco da solo… se poi ci si mettono i miei sogni! 😛

Raffaele