Vanità

foto tratta dal web

 

Riecco vaneggiarsi nel suo torpore

odore di reminiscenza inconsapevole

nella dubbia festa dell’essere.

Vanità

che guadagni perdite di ogni

reazioni

di un giocattolo non più desiderato in un fanciullo perpetuo.

Sogni stanchi

che tu

ti ostini a dare forma al mio corpo grezzo

nell’incanto assopito nel volo di un deserto

che intrappolato nel suo calore piccole perle di rugiada

volte ad addomesticare le mie lacrime nell’arte della dimenticanza.

Chiodi

per appendere la miseria rimasta nel sacrificio comune

avvezzo nel mostrarsi morente i suoi ultimi tesori…

 

Raffaele

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...