Archivi giornalieri: 20 dicembre 2018

Mi manca

Mi mancano i miei amici, adesso fuori per lavoro o altri impegni. Eravamo un gruppo di venti pazzi ora sono rimasti solo due amici, i miei migliori amici… mi mancano le feste, le uscite improvvisate, le serate in oratorio tra una partita di ping pong o calcio ballila o con i giochi di carte, i film visti vicini vicini ad aspettare la notte, la messa della veglia di natale e la notte di capodanno… eh si… nulla è eterno ma bisogna rendere eterno quegli attimi vissuti in assidua felicità… perchè quando vivi quei momenti non pensi al dopo ma pensi nel mentre… a mente libera… a cuore leggero ed avrei voluto rompere le lancette dell’orologio e rimanere immobile per rivivere quelle ore… ma la vita va avanti… e potrei scrivere una nuova storia con nuove persone… ma non è facile… magari quella felicità sarà posta in essere in un altra vita 😛

a volte il tempo scorre veloce come acqua gelida di un ruscello

a volte restano immortali come un cuore gonfio di emozioni!

Raffaele

Annunci

Dear Letto…

foto tratta dal web

 

Caro Letto,

tu mi tenti, mi provochi, mi ammali tra le tue braccia. Ed io a fatica non riesco a sottrarmi alla tua dolcezza. Hai giocato facile con me. Anima pigra eterna nel letargo. E lo so però così non si fa, ho diritto anche io di uscire e sentirmi addosso quel fresco venticello di realtà che si instaura in me appena prendo il caffè, rigorosamente senza zucchero. Vorrei dormire il giusto, magari impostando la sveglia alle prime luci dell’alba come un piccolo fiore, vabbè dai diciamo un cactus, ma tu mi incateni tra i mille strati di dolcezza. Lotto ogni mattina con te ma è come affrontare una battaglia con un palloncino a forma di spada… perchè poi, caro letto, non tocca mica a te pulire il cane e portarlo fuori a passeggio la mattina presto! Anzi, un pò sono migliorato, visto che ho abolito il riposino pomeridiano anche per via dell’eccessiva umidità nella stanza… un pò… tu mi provochi specie in questa stagione da me tanto ben accetta ma aspetta che arrivi l’estate e li… tireremo i conti!

Raffaele