Inedito

 

Resto fuori. Mentre la tramontana

mi lascia scorticato nelle vertebre del mio pensiero.

Digitare nuove lettere

di una seducente illusione

per cercare nel disordine di questa frutta

troppo acerba per ricavarne un succo parole

sgonfiate e mai plasmate secondo usanze

di antichi rintocchi dell’animo.

Umanesimo che insulta contorni ancora vibranti

di sottotitoli di questo film che non conosce interruzioni

se non nella solitudine di una famelica emozione…

 

Quanto mi costa aspettarla, in lontananza da questo valico che non conosce la sua nemesi lucente e mi percuote, lei ubriaca emozione, perché non offro a lei gesti caritatevoli in quanto povero anche nel tessuto sfibrato di un suo ondoso ricordo?

 

Ricordo solo il brivido ferroso

che mi conduceva devoto a te…

 

Raffaele

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...