Archivio mensile:aprile 2019

Ora

Proprio ora che il tuo orgoglio si infrange, devoto, su questo scoglio. Le lacrime spoglie del loro canto. La vita in un anfratto. Ricordami di sorridere quando accarezzi la luna nell’esegesi di un bacio astrale e scusami se risulto un uomo banale, lontano onnipresente da questa quiete di primavera sepolta in una raccolta di versi in rima. Rimaniamo svestiti come prima ad osservare tramonti lucenti, veggenti, di sole paure avvolti… Nulla più…

Raffaele

Annunci

E così…

E così mi sono promesso a me stesso che a una mia futura ragazza, in un’altra vita… vista la mia precaria situazione sentimentale, gli avrei dedicato questa stupenda canzone di Tenco… insieme a “Ciao, amore, ciao”

Un pò di allegria Raffaele!

ahahahah certo! Ma ogni volta che ascolto questa canzone mi commuovo e il mio cuore disegna pensieri finora sconosciuti alla mia fantasia!

Buona Domenica delle Palme!

Buona Vita!

Raffaele

foto tratta dal web

 

Perchè sono un angelo che vaga nel buio in preda a spasmi di illusione, di quella mancata persuasione che crea in me questa ribellione. Perchè sono stanco di vedermi sfuggire incantevoli orizzonti, perchè non ho la forza e la presunzione di rimuovere i tuoi occhi da tutto ciò che in me nutre, ancora tenerezza. Perchè ormai non mi va bene più nessuna maschera che si abbini alla mia ipocrisia e che ti ha portata via da me, via da tutto. Perchè non so più aspettarti e debellare come un virus tutta questa attesa. No… non farai il primo passo. Ne sono certo. Aspetti che mi indebolisco sempre più e ti porgo l’ultima mi ala, sana, rimasta. Perchè il tempo di un nuovo sole, di un nuove tempo, del profumo di un nuovo abbraccio… ora non esiste più…

Raffaele

Consapevolezza

E ricordo a vent’anni ero abbastanza spensierato, impreziosito da quel pensiero che ballava a ritmi sfrenati, il cuore un tamburo che disegnava una piacevole musica ornamentale per la mia anima in cui la casa era riposta nel sorriso e l’abbraccio di un amico…

E ricordo quando fremevo per il primo appuntamento con quell’abito che non mi andava mai bene e quel taglio di capelli forse troppo espansivo come quel pensiero che faceva diventare il cielo un gioiello con cui impreziosire quel giorno speciale…

Raffaele