Archivio mensile:novembre 2019

Riflessioni filosofiche

foto tratta dal web

 

Per cortesia, mi rivolgo a tutti i costruttori di macchine, non è che gentilmente potete fare i pedali della frizione un pò più grandi… con il mio 48 di piede sapete come “gratto” per bene le marce!!!

veniamoci incontro 😛

Raffaele

Scala

Dicono che la nostra esistenza sia come una scala. Una scala di valori, di promesse ( a volte non mantenute), di libertà. Ogni gradino affrontato con docilità d’animo ci permette di raggiungere il suo reale compimento, la sua meta, la sua destinazione. A volte proviamo a salire le scale in maniera rapida e frettolosa come se i nostri anni diventassero pagine bianche da sfogliare velocemente prima di addormentarci ma quando arriviamo li su in cima tendiamo a un virtuoso pentimento cercando un compromesso con il destino per tornare indietro, sui nostri passi. Io non so a che punto della scala io sia, credo a metà, ma sento le mie prime fatiche, le mie prime forti emozioni e il coraggio di guardare in alto…

Raffaele

Spavento…

Ore 3.50… il mio primo grande spavento della mia vita. Sento una forza esterna spostarmi leggermente sul lato destro mentre dormo in posizione prona. Sento l’anta del mio armadio fare tre colpi come dei piccoli spari e il lampadario, sopra la mia testa muoversi… dondolare per una decina di secondi nella sua danza improvvisa… rimango attonito e basito. Immobile cerco di capire cosa sia realmente successo, la prima cosa che faccio è scendere le scale raggiungendo il primo piano della mia casa e togliere la sicurezza alla porta di casa… mi sono sentito così fragile in quei pochi secondi… il mio primo grande spavento della mia vita… una preghiera per il popolo albanese…

Raffaele