Archivi giornalieri: 8 febbraio 2021

Poesia

Fortunato nel prestarmi da ciò che tu ancora impari con gentilezza. Empatia che sovrasta il commento del ruolo spicciolo di questa avariata mia malinconia. Non è un caso se dimentico di leggere i miei compromessi, un titolo di giornale letto superficialmente. La mia scrittura troppo veloce per la mia comicità. Polvere di zenzero. Pericoloso respirare il mio sentimento, onorato ed esacerbato nella variante di un proverbio del cielo così distante dalla mia assoluta lungimiranza di essere causa di ogni mia vellutata deriva. Efficacia minore, esempio complicato contro certe attese, cerco in te una luce per non morire disegnato nella poesia eretta nell’esegesi del tuo splendore. Adattarmi intanto in maniera sufficiente nell’organizzazione di un armonico e leggero sospiro, produzione industriale, negazioni di pentimenti prima di questi barocchi svenimenti perchè la forza di scriverti addosso l’eterno e io che non sono più lo stesso, osservo la pulizia metodica dei tuoi eruditi sentimenti…

Raffaele

Internazionale

Certo… ritenere di avere un blog internazionale quando scopro che ricevo visualizzazioni dall’India e dal Giappone addirittura! Prossima tappa la Nuova Zelanda o il Mozambico dai… dai che ce la faccio!

Chissà che effetto farà alla gente di popoli a me sconosciuti leggere le mie sentimentali e acrobatiche poesie… non so cosa darei per scoprirlo!

E che te devo di… so soddisfazioni!

Raffaele

Bella Domenica

Bella Domenica, nonostante fosse uggiosa e molto ventosa con le orecchie all’insù del mio cane mentre lo portavo a spasso: mattina e pomeriggio, giusto per farmi due passi, senza musica, solo il silenzio di un paese che sembrava ancora dormire. Quelle domeniche in cui senti la voglia di vivere, strano per un estremo sentimentalista come me. Mia madre che mi prepara le tagliatelle a pranzo e la sera per cena un tralcio di pizza, per un attimo la dieta in panchina… è domenica… e poi una piacevole chiamata con la mia migliore amica che non sentivo da quasi un mese, organizzandoci per i prossimi nostri incontri in oratorio. Poi davanti alla tv: calcio e basket. Esultare per Guardiola che con la sua squadra vola nel campionato inglese di calcio e poi la Virtus trionfare in maniera netta nel posticipo di serie A (oh mettiamo le cose in chiaro, io in realtà tifo Fortitudo) e poi prima di andare a letto, anche se non avevo molto sonno, lettura del primo libro sapienzale della Bibbia, Giobbe, immergermi in una forma di poesia già intravista nelle mie preghiere mattutine con i Salmi. La voglia di diradare questa domenica anche nei miei futuri momenti che non sempre saranno sazi di quella innocenza vissuta in quel tempo. Capire che in fondo ogni giorno può essere Domenica, basta non perdere le chiavi del mio cuore e ritrovare anche in questo giorno di pioggia quella felicità da preservare all’attenzione della mia ombra… come diceva in fondo Charlie Chaplin “Un giorno senza felicità è un giorno perso…”

Ecco alimentare continuamente la mia memoria allora!

Buon Lunedi, forza e coraggio!

Buona Vita!

Raffaele