Archivi giornalieri: 18 Maggio 2021

Tango

Devo dare ancora un Nome al mio Tempo. Lo devo capire fin dalle sue radici. Percepire il suo battito materno che mi tiene sveglio la notte, profeta delle stelle e di un cielo che chiede di essere svegliato dal suo torpore mentre che il mio cuore evapori in aria e perda la sua delicatezza proprio ora che una rosa rossa costeggia le mie labbra. A volte leggo così tanto che la mattina dopo non ho più tempo per scoprire la genesi del prossimo capitolo. Cammino solo con la mia ombra mentre qualcuno porta il cane a pisciare sul lungo mare e sorrido se penso alla superficie delle mie mani che hanno levigato e mai picchiato questo Tempo che ora, svestito davanti a me, mi appare semi-cosciente come se ci vuole una discussione filosofica per capire il suo apostrofo. Lo so, la mia anima non è altro che una piccola goccia all’interno di una marea che pervade le profondità povere della mia felicità. E non basta scrivere versi da premi o riconoscimenti stellati per capire che in fondo il Tempo è un’articolazione ritmica e che bisogna avere un pensiero allenato per non rimanere impantanato dentro la morbidezza di una illusione…
Un ultimo sorriso, un’ultima pazzia prima di ballare un tango con il mio Tempo…

Raffaele