Archivi giornalieri: 10 giugno 2021

Non volevo svegliarti…

Ehi, scusami. Non volevo svegliarti. Eri così bella avvolta nel cuore della notte che sembrava poterti ricamare ancora un cielo tinto di un sogno appena sbocciato in questo deserto di giorni felici mentre provo nel mio piccolo a consolarti dalla forte esposizione ai raggi solari che la tua anima è attratta da un pò di tempo mentre disseti i miei pensieri.

Ehi, scusami. Non volevo svegliarti. Perchè tracce di tristezza sul tuo volto ancora vergine? Eppure le tue lacrime sono state benedette dal nostro destino, eppure hanno preso vigore annusando una piccola essenza di gelsomino strappato dalla natura per dare una nuova voce sulla tua spoglia ma mai sporca pelle di seta… quante parole avrei voluto ricamare sulla tua superficie. Quanti addìì hanno visto mitigare la tua pazienza.

Ehi scusami. Non volevo svegliarti. Ma no questa volta non ti dico niente. Rimango assorto nel mio silenzio mentre un piccolo pettirosso prova a nidificare il suo amore intorno alla tua poesia. Tu stesso mi hai insegnato che la nostra Vita legata ad unico eco è poesia ma che non siamo una ripetizione meccanica di versi e rime ma semmai un ritmo armonico dei nostri battiti del cuore che risuonano e per sempre lungo infinite galassie… perchè il nostro amore non conoscerà barriera umane, la musica sarà articolata in un unico piccolo pezzo di puzzle che si incastrerà benissimo con il disegno giocoso di un Bambino.

Raffaele