Punti di domanda…

Troppi interrogativi, troppi punti di domanda, la curiosità schiava dell’ombra della realtà. Più che esploratori della storia, di quella scritta soltanto sul pezzo di carta e non su di un filo di pelle dobbiamo essere esploratori della nostra anima. Essa non ha bisogno di dubbi e tentennamenti, non ha bisogna di esigui piegamenti o genuflessioni di un pensiero che in maniera innocente cerca i vizi e le modalità di accreditamento di qualsiasi gente. Esploratori dell’anima perchè essa ha bisogno di un silente assenzio per non risultare scorbutica nel riflesso mistico di questo destino. Ci accontentiamo del nulla e del poco. Di briciole che si mescolano alle lacrime di un evasivo addio… circondati di luce e note di uno strumento musicale non ancora suonato… mi sento così deprivato e a volte sconsolato se non le suo le tracce malinconiche che la mia anima ha in riserbo nella mia altrui felicità.

Raffaele

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...