Rosa bianca

Una rosa bianca e le sue spine e il mio perdono in eterno divenire.

E’ già Settembre se la natura sembra riprendere quello che l’estate l’ha sottratto.

Folle di parole, ultimi passaggi sicuri per chi come me fugge da questi addiì.

Non appartengo a nessuna classe dirigente.

Raccolgo solo la speranza di cadere come foglie sulla nuda e fertile terra dell’imminente e mansueto autunno.

Un primo passo nei confronti della Felicità rimasta orfana, affranta e disinibita per tutto questo tempo che non conosce salvezza nella sua sincerità.

L’educazione della memoria mi porta ad essere più umile di cuore, perseverante… ghiaccio bollente nelle vicinanze di un sogno errante prima che il lento fluire di questa promessa mi porti verso più oriente.

Ascolta, si fa sera.

Raffaele

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...