Archivi giornalieri: 18 novembre 2021

Eccovi il link :P

Eccovi il link del mio blog “Pensierosportivo”…

Per ora è un pò spoglio… ho dovuto ricominciare da zero… spero di arricchirlo con nuovi contenuti il più presto possibile…

Non so come ringraziarvi… è vero questo è un mondo virtuale ma le vostre parole affettuose nei miei riguardi sono davvero molto profonde e per me importanti…

Grazie di cuore ❤

Raffaele

Avviso!

Finalmente sono riuscito a creare un nuovo profilo, con un nuovo Account del mio blog “PensieroSportivoBlog”.

Questo perchè quello che ho avuto fino a poco tempo fa aveva come amministratore principale questo ovvero “Lascia Vivere il Pensiero” e purtroppo non mi permetteva di aggiungere nuovi Amici rimanendo bloccato con quei soli dodici che sono riuscito a racimolare…

Questo per sottolineare che se vedete il Blog “PensieroSportivoBlog” che vi segue… bhè quello sono io 😛

Purtroppo sono dovuto ripartire da zero, quello vecchio l’ho dovuto cancellarlo, con annesso questi pochi articoli pubblicati in questi giorni…

dalle serie… “Non mi complico mai la Vita abbastanza” ma l’ho fatto affinchè questo mio nuovo spazio fosse totalmente indipendente e più libero rispetto a questo in questione….

Vi chiedo scusa per il disturbo 🙂

Raffaele

Bisogno di regole

Rispondendo a una persona qui sul blog su un pensiero sui ragazzi di oggi ho evidenziato nel commento come per loro il sistema delle regole non funziona più.

In un mondo ibrido e che spesso si disconnette con la realtà, i giovani di oggi vedono le regole come una serie di costrizioni, divieti imposta dalla famiglia, dalla scuola e anche, come nel mio caso, dall’oratorio.

Da ormai sei anni alleno i ragazzi di calcetto e prima di dare una fisionomia alla squadra dal punto di vista tecnico tattico devo cercare di produrre un mio personale schema interpretativo per ognuno di essi.

“Saperli prendere al punto giusto” mi verrebbe da pensare. Ci sono ragazzi che sono scontrosi e burberi o magari timidi dipende dalla loro situazione famigliare non sempre buona e serena.

Ragazzi che vivono l’abbandono dei propri genitori, che si sentono persi e reagiscono con l’aggressività per lenire il loro disagio interiore e credo che lo Sport e quelle due ore di allenamento sono un tempo utile per educare il ragazzo al rientro di un sistema di regole e di principi idonei al nostro contesto di oratorio.

Alcuni sbuffano, non vogliono riscaldarsi facendo dei giri di campo, ad altri non gli piace l’esercizio che l’educatore gli propone, a volte litigano con il proprio compagno di squadra che ha sbagliato un passaggio…

Quelle due ore di allenamento non possono essere una sostituzione affettiva ed educativa del loro ambiente familiare ma semmai un piccolo spiraglio per comprendere un nuovo percorso, un piccolo stimolo per dare si voce alla loro felicità spesso rinchiusa e soffocata ma un modo per guardarsi dentro e ritrovare quella bellezza della Vita ancora nascosta nei loro cuori…

Raffaele

(foto tratta dal web)

Momento pubblicità :P

Questo che vedete è il link del mio blog “PensieroSportivo”, dove provo a esprimere i miei pensieri sulla passione che ho per lo Sport… con riflessioni, video e curiosità che più mi incuriosiscono. Non sono un giornalista sportivo di professione ma le parole che mi vengono a cercare non sono solo nella poesia ma anche qui… anche perchè ritengo che in un gesto atletico ci sia Arte 🙂

Scusatemi se vi sto rompendo le scatole. Non dovrei… non sono un tipo che si esalta, anzi al contrario a dire il vero ma in maniera testarda credo che ci sia anche un posto anche qui per lo Sport come mezzo comunicativo o diversa “espressione poetica”… senza che io sia eccessivamente “calciofilo” un brutto termine per evidenziare la monocromaticità delle persone di seguire solo il calcio e non apprezzare anche la bellezza delle altre discipline.

Tolgo subito il disturbo e se vi va ci vediamo in questo mio nuovo e rispolverato spazio di albeggianti parole 🙂

Una buona giornata, qui nel Salento purtroppo il Sole si è nascosto da tre giorni e francamente il mio umore non è dei migliori anche perchè non ho potuto fare l’allenamento di calcetto con i miei ragazzi per via della pioggia… Animo, terra Mia, ritorna splendere!

Raffaele