Archivio mensile:aprile 2022

Perdersi

Perdersi in una antica memoria.

Cerco tracce feconde di una lacrima,

l’attesa di un fuoco acceso

o di una violento temporale

a ricordarmi che non sono più un immortale.

Ma se provo a illudere la presunzione del mio coraggio

allora il rischio è che resterà solo

a contare i semi di un fiore calpestato e ucciso

dal mio stesso cuore che ora diventa un involucro

dove contenere questa famelica ossidazione di un piacere.

Raffaele

Pubblicità

Disintossicarsi

Disintossicarsi dall’amore e del coraggio delle mie fragilità. Smettere di credere in qualcosa in cui non credo più. La saggezza di vedermi nudo al di là di una lacrima e spaventarmi per un sorriso nato in un giorno di pioggia. Provare imbarazzo per la mia impulsività e non comprendere più il mio senso di eternità. Ho solo la paura che un giorno la mia anima non ha più un sesso, in preda di vento e di capriole su di un campo di grano. Ancora io a scrivere una emozione che non ha pudore di esibirsi in mezzo a una pazzia conscio che non ho più le doti per recitare bene come un attore professionista. Ancora nel buio gioco. Le carte hanno le stesse figure. La mia ombra sfida il tempo come un bambino viziato. Disordinato perchè penso che la mia esistenza abbia perso la leggerezza di quando ero adolescente e ora non mi importa niente se tu, un amico vanno via. Ascolto sempre la stessa canzone. Credevo di fare la rivoluzione con la mia illusione.

Raffaele