Chi è senza peccato scagli la prima pietra.

Credo molto, da Cristiano, al Sacramento della Confessione.

Mi è capitato ieri pomeriggio di confessarmi, di purificarmi, di dare una lucidata alla mia anima che per almeno per un pò aggiornerà i battiti del suo cuore.

La novità che ti provoca questo Sacramento è un nuovo respiro, una nuova forma di libertà e di limpidezza.

Siamo essere umani e di natura peccatori, nulla di nuovo ma ricevere la Misericordia del Signore è un bene che un fedele non può rinunciare.

A volte mi capita di tradire la Fiducia del suo Amore, dei miei familiari e dei miei amici. Decido di vivere e di dimorare nei miei tramonti e di eclissare ogni forma di felicità spegnendo ogni forma ribelle della Bellezza della mia Vita.

“Anche Giuda, scelto da Gesù, lo ha tradito…” Riflessione del mio Parroco.

Ogni giorno siamo chiamati alla Conversione: un abbraccio, una carezza sono tutte forme d’amore che ci spingono ad evangelizzare il Suo Amore.

E quando si riceve il Perdono è un pò quando si riceve un lungo e interminabile richiamo all’Esistenza.

Ogni Vita ha al suo interno un’altra Vita…

Raffaele

3 pensieri su “Chi è senza peccato scagli la prima pietra.

  1. Ciao Raffaele , se ti fa star bene confessarti , è bene che tu lo faccia. Ti confesso che io non ho fede, prima pregavo tanto, poi ho capito è ho disconosciuto questo atto di fede che facciamo fin da piccoli perchè incamminati in quel senso per star bene; ogni tanto bisogna liberarsi dai legami religiosi che ci incatenano a credenze che ci lasciano col fiato sospeso per l’interrogativo che un pò tutti ci poniamo per trovare consolazione , ma mai giustizia per ciò che male ci fa stare .

    1. rispetto il tuo pensiero. Io ho attraversato dei drammatici momenti di fede e tutt’ora mi interrogo sul senso di essa. Ma quando recito un rosario o al mattino leggo il Vangelo odierno capisco che non sono solo nonostante tutti i problemi quotidiani e molte volte ho rinnegato Dio ma per me partecipare all’Eucarestia la domenica è qualcosa che mi da armonia e gioia nonostante rispetto ancora io mi interrogo sul mio percorso di discernimento spirituale.

      1. Beh…sei combattuto come lo ero io quando ho smesso di credere e di pregare. Sono arrivata a quel punto perché ero disperata ; oggi ti posso dire che non prego di non vado in chiesa e sono serena…La religione è un tarlo che non fa vivere sereni perché mette in agitazione ed è tutto peccato anche pensare…Inferno, Purgatorio e Paradiso la Trinità della paura. Smetti di pensare al fuoco eterno,smetti di credere che tutto ciò che di fa sia peccato e viviti la vita , una volta morti non c’è nulla, proprio nulla. Buons giornata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...