Archivi giornalieri: 2 giugno 2022

Prove di comprensione

Non credo che proverò, assaggerò l’enfasi di un perduto amore.

Non credo di essere idoneo ad innamorarmi. Non conosco le regole di ingaggio e purtroppo per nessuna ragazza sarò speciale questo perchè sono un uomo fragile, colmo di paure e insicurezze. Non sono capace di fare lo stronzo o di essere “l’uomo che non deve chiedere mai…” Sono semmai un tipo romantico, forse un pò troppo mieloso. Forse non sono un uomo che protegge la propria donna perchè il primo a sentirmi fragile sono proprio io.

Non ho pazienza in Amore, non sono uno che si lascia desiderare o se la tira. A volte ho bisogno dell’aiuto di un mio amico, per via dei numerosi consigli.

Mi sembra ancora di essere in prima elementare dove ancora devo imparare la sua ortografia e a malapena conosco i rudimenti della sua grammatica.

Vorrei tanto innamorarmi in questo periodo, in questa estate, in questa stagione che sembra avere un suo fascino per me ancora misterioso e lasciarmi attrarre dalla sua pazzia.

E mi viene in mente un verso della poesia di Luciano Ligabue…

“Un Amore che comincia d’estate si è persa la primavera ma non lo si vedrà mai pensare all’autunno imminente…”

E sarei disposto a sacrificare attimi eterni del mio destino affinchè tutto ciò prenda forma.

Scusatemi, forse vi sembrerò uno sfigato…

Buona serata

Raffaele

Ho paura

Ho paura di innamorarmi e di essere aggredito da una scaltra illusione.

Ho paura dei progetti bizzarri e molto colorati del mio destino.

Ho paura del giudizio di uno sconosciuto e di una parola detta a bassa voce.

Ho paura di non comprendere più la ortografia del mio cuore, rimanendo schiacciato nell’imprevedibilità di un suo battito.

Ho paura degli imprevisti e di un acquazzone estivo, ho paura del sudore della mia pelle.

Ho paura di non sapere più gustare un momento di gioco con i miei ragazzi, ammettere che la mia vocazione è solo un ricordo impresso su di una vecchia foto…

Ho paura di non accettare il profumo della mia libertà e di essere incatenato dentro una distrazione per l’eternità…

Raffaele