Archivi categoria: Diario

Porsi delle domande…

Ho sempre pensato che porsi delle domande sulla propria Vita, sul proprio destino, nella spiritualità ecc fossero un diritto fondamentale dell’uomo, di ieri e di questo presente.

Fino a poco tempo fa credevo che invece cercare a tutti i costi delle risposte a qualche sfumatura della nostra esistenza non sia di fondamentale importanza.

Forse mi sbaglio. Sono confuso.

A volte credo che il silenzio, quello prodotto dalla nostra anima sia la risposta più vera e autentica e che cercare a tutti costi una risposta ai nostra perchè sia forzatura a volte dannosa e deleteria.

Il Cristianesimo si fonda sul Mistero di Gesù e la Scienza sulle continue scoperte che ci aprono nuove prospettive nel nostro Universo.

Porsi e sforzarsi di elaborare quesiti senza ottenere una certezza potrebbe risultare inutile.

Ma forse credo che noi essere umani, il nostro compito qui sulla Terra, sia quello di vivere i nostri giorni accettando, non in maniera passiva, le leggi del nostro Tempo.

In questo periodo sto vedendo molti video su Youtube del Teologo e Filosofo Don Luigi Maria Epicoco. Un pò per cultura mia personale e un pò perchè cerco delle risposte sui cui riflettere sui temi come la Felicità o l’ Amore.

Cerco. Ma anche se non riuscirò ad esaudire tutti i miei dubbi starò comunque in pace con me stesso perchè ciò che voglio adesso trovare è uno scopo per cui innamorarmi della Vita e forse cercare troppe domande mi possono allontanare dal mio obiettivo iniziale.

In passato ho litigato molto con il destino ma adesso ho imparato a conviverci cercando di essere io stesso in primis la linfa che lo disegna nei colori che più mi piacciono…

Raffaele

Spiegazione

Il mio ultimo pensiero “Reflusso mentale” altro non è che un autoprovocazione, una dialettica nuda e cruda con la mia coscienza e con il mio sentimento.

Un sentimento ancora troppo bambino, ancora troppo sottile per sostenere il peso imminente del mio futuro.

A volte mi chiedo se davvero merito questa Vita. Se credo ancora in lei, se ci amiamo nonostante siamo due amanti in due nazioni lontane.

Cerco di fare i conti con la mia realtà. Di accettare la fisionomia del mio pensiero, di tenere a bada le mie emozioni quando esse si rivelano un pò goliardiche e un pò testarde.

Sarebbe troppo facile avere un libretto dell’istruzione per conoscere a fondo la nostra esistenza. Ma forse non conosco quanti capelli ho in testa, quanta luce emano con la mia simpatia, quanta umanità mi è rimasta al di là di una preghiera.

Tutto qui.

Vi auguro una buona serata e una Buona Vita!

Raffaele

Si ricomincia!

Finalmente la prossima settimana inizieranno di nuovo le attività sportive dell’oratorio della mia Parrocchia. L’anno scorso un pò per la pandemia e un pò per problematiche logistiche mi sono preso un anno sabbatico se così vogliamo dire.

Questa estate hanno rifatto come nuovo il nostro campetto di calcetto della Chiesa e così non ci dobbiamo più improvvisare dividendo tutti gli spazi nel campo comunale e con due soli di allenamento settimanale. Adesso ogni fascia d’età avrà i suoi orari e i suoi giorni di attività, compresi anche la domenica.

Questa sera tra noi educatori faremo una riunione per decidere alcuni cose importanti. Forse farò solo l’allenatore dei portieri delle scuole medie a meno che, causa insufficienza di allenatori, dovrò occuparmi di qualche squadra in prima persona. Nel caso le quarte e le quinte elementari.

Dipende da quanti bambini e ragazzi si iscriveranno nella festa di adesione che faremo Domenica.

La voglia di ritornare a stare accanto ai ragazzi è tanta ed ho insistito alla nostra responsabile di iniziare il prima possibile visto che gli altri anni l’anno associativo iniziava dopo la festa di San Francesco., la seconda settimana di Ottobre.

Sarà anche un modo per rimettermi in discussione dopo un periodo di afasia e di sonnolenza emotiva… ho bisogno ora di nuove emozioni che mi facciano intraprendere il mio nuovo percorso verso l’età adulta.

Speriamo bene!

Raffaele

Note a piè di pagina.

Intanto grazie Dottoressa Giusy per avermi fatto scoprire Yann Tiersen… è bello per me iniziare questo sabato mattina, un pò uggioso a dire il vero, tra le note del pianoforte di questo artista, scrivendo qui sul blog e aiutandomi nella noia di cancellare vecchie e impolverate email.

Punto secondo… ahimè ieri ho visto la semifinale del Campionato Europeo Femminile di Volley della nostra Italia, vittoriosa sulla Olanda e che oggi alle ore 20 si giocherà la finale contro le padrone di casa della Serbia (si salvi chi può, forza Azzurre!)… dico ahimè perchè è stata la prima partita della rassegna continentale che ho visto anche per gli orari a me un pò proibitivi devo ammetterlo. Spero di seguire qualche partita dell’Europeo Maschile che è appena iniziato. Purtroppo la Pallavolo non riesco molto a seguirla anche se mi piace molto come disciplina e anche se seguo più il settore femminile che quello degli uomini. E questo mi dispiace. Seguire lo Sport a 360 gradi per me ora è diventato assai difficile. Vorrei seguire non solo il calcio ma anche, appunto, il Volley, il Rugby, il Basket e il Volley anche se quest’anno ho deciso di seguire solo le partite del campionato Primavera trasmesse su Sportitalia.

Punto terzo… ho un problema con i miei denti! Nel senso che la sera sono talmente assonnato che non mi va di lavarmi denti. Lo so sono peggio di un bambino piccolo! Proprio non la fo mica… è come se mi pesassero le braccia e poi la mia coscienza di notte mi viene a cercare facendomi rivivere tutte le volte che sono stato, help me, dal dentista! Sono convinto che se arrivo a timbrare il cartellino a 50 anni ci arrivo già con la dentiera! Proprio non mi va… forse dovrei comprarmi un dentifricio di quello elettrico… sarebbe una soluzione contro la mia estrema pigrizia di fine giornata 😛

Vi auguro un buon weekend!

Qui nel Salento la giornata è parecchio uggiosa… “Raffaele ma non ha detto che ti piace tanto l’autunno e mo beccati sti giorni di pioggia!”

Buona Vita!

Raffaele

Estate amara…

Questa Estate 2021 che per passare in rassegna è tutta da dimenticare per me. Non è mai iniziata e sembra nella sua ombra non finire mai.

Niente serate con gli amici. Poche e prive di sapore.

Molti propositi di cambiamento andati via via scemando come questa senso di incompiutezza che mi porto sulle spalle da un bel pò di tempo. Non ho neanche vissuto il tempo della dolcezza con le mie sorelle e con i miei parenti.

Retrogusto Amaro, io che ho sempre apprezzato il lato dolce della Vita.

Ho vissuto una stagione dentro un blocco di cemento, il mio destino ha provato a disegnare traiettorie, balli improvvisi che non rientrano nel mio repertorio.

Ho come la sensazione di aver fatto un lungo sonno, con quell’impasto di saliva che mi risulta acre al mio gusto e alla fine non ricordo nemmeno un sogno. Forse avrò sognato qualcosa di bello ma la mia memoria in questi tre mesi è risultata molto distratta…

e c’è il mare che ancora mi aspetta con la sua poesia ora che dentro me vivo una eterna malinconia…

Raffaele