Archivi categoria: poems

Linea Retta

Ritrovarsi negli anfiteatri di una piccola goccia di pioggia.

Sperare che la siccità che invade ogni battito di questa felicità,

arterie comprese, non comprometta quella linea retta che per poco non si spezzava

in frammenti insurrezionali di Vite introspettive non più occasionali.

Raffaele

:)

Ciao a tutti! 🙂

io sono Filippo e come già detto da Raffaele, mi affiancherò a lui nelle pubblicazioni su questo blog. La mia idea di scrivere nasce dalla volontà di esprimere i miei pensieri; partendo dalla musica, che mi accompagna da sempre, fino alla politica e a vari movimenti sociali, i miei interessi sono molteplici e molto diversi tra loro. Cercherò di mostrare a chi legge il mio personale modo di guardare e vivere il mondo. A presto!  

Perdersi

Perdersi in una antica memoria.

Cerco tracce feconde di una lacrima,

l’attesa di un fuoco acceso

o di una violento temporale

a ricordarmi che non sono più un immortale.

Ma se provo a illudere la presunzione del mio coraggio

allora il rischio è che resterà solo

a contare i semi di un fiore calpestato e ucciso

dal mio stesso cuore che ora diventa un involucro

dove contenere questa famelica ossidazione di un piacere.

Raffaele

Risintonizzarmi…

Provare a ritrovare me stesso.

Eclissi.

Quelle briciole di una luce che mi dicono che è già tardi.

Il profumo delle pagine di un libro lasciate insoddisfatte, la voglia di leggermi rimasta inascoltata. Mi sento già sazio del mio silenzio.

Mi sono così frastornato con le mie parole, con un ritmo troppo elevato per i respiri del mio cielo che ora ho voglia di rimanerne senza, almeno per un pò.

Un mese in cui ho vissuto la fame del mio pensiero. Natale e la sua innocenza, il suo candore è già alle spalle e forse me ne devo fare una ragione.

La voglia di vedere quante profonde le mie vertigini.

La voglia di notare quanto mi mancherò in un giorno privo di rumore, impurità, di una sordità che amplifica il mio incanto nel proferire al mio destino una nuova destinazione.

Raffaele