Archivi categoria: testo

Qui Houston!

Possiamo crescere insieme in questo pianeta in cui non si sente più il respiro della pace?
Possiamo coltivare i sogni, senza amore, per farli diventare solo ossessione oppure trasformarli in oggetti di cartone?
“Yes, we can!!!”.
Prati stra-colmi di fiori geniali ma purtroppo privi di “contadini istituzionali” che li curano senza lasciarli appassire.
Qui Houston abbiamo un problema!!!
Nel paradiso non esistono più santi con il sorriso ed alcuni di loro sono spariti lasciando cloni di parassiti.
C’è crisi!! Ma và!!! Ma a parole non possiamo farla svanire dal cilindro come fosse una colomba. Dove sta la bacchetta magica?
Per fortuna c’è la notte. La sua “calda oscurità” riaccende speranze di vittoria (nell’orbita sociale) rinchiusa da anni all’interno di innumerevoli grovigli di presunzione.
Ma poi la sete di vita prima o poi prenderà il sopravvento… sopravvivere non è più un miraggio, qui nel deserto di omertà e goliardia… qui Houston passo e chiudo!!!

Raffaele

 

Chi vuole danzare con me?

foto tratta dal web

 

Chi vuole, stasera davanti alla tv, eseguire il “Ka mate”, l’ Haka degli invincibili All Blacks di Rugby?

Aahahahah ebbene si stasera davanti alla televisione proverò a fare la più famosa danza tribale del mondo. Francia-Nuova Zelanda, test-match del mese di Novembre… non vedo l’ora! Prima di ogni gara questi fenomeni di questo meraviglioso sport eseguono questa antica danza davanti ai loro avversari e francamente non c’è bisogno dell’Haka per intimidirli! E da quando ero adolescente che sono appassionato delle due forme dell’Haka: il “Ka mate” e “Kapa o Pango” ma con scarsi risultati, vista la mia scarsa attitudine di imparare ogni loro passo… ma d’altro canto mi reputo bravo ad enunciare i versi della danza specie nel Ka mate che spero mi emozionerà anche se non dal vivo ma davanti al televisore! E peccato non essere riuscito ad andare l’anno scorso a Roma quando i fenomeni incontrarono all’Olimpico i nostri Azzurri… Uno che ama il rugby non può non amare gli All Blacks!

Farò ridere… come al solito, ci proverò, sarò una frana 😀  se un giorno incontrerò la mia anima gemella la prima cosa che farò sarò quello di scrivermi ad una scuola di ballo, ma ci vorrà molta pazienza… è più coordinato un tronco d’albero, una statua di bronzo che il sottoscritto. C’è l’ho nel dna questa goffaggine nel danzare, eppure ci provo e mi applico… al massimo riesco a fare un “lento” ma con il mio 48 di scarpe pesto i piedi alla mal capitata!

Dai ci provo, e speriamo bene!

Buon weekend! 😀

Raffaele

500 e non sentirli!!!!

foto tratta dal web

 

Oggi, con questo post, raggiungo e festeggio insieme a voi, un importante e personale traguardo:

quello del 500esimo post!!!!!!

Tutto ebbe inizio nel lontano 9 Ottobre 2013 con il primo post dal titolo “Benvenuti” che ora accoglie tutti i miei nuovi amici e chi vuole può lasciare la sua firma e una sua dedica. Eh si, sono passati 4 anni! Di già????

foto tratta dal web

Non posso non ringraziare la mia amica Manu. E’ stata lei che mi ha spinto a realizzare questo mio spazio dell’anima, è stata lei con la sua meravigliosa fantasia a scegliere il titolo del blog “Lascia vivere il pensiero”, è stata lei con il quale ho condiviso i primi momenti di questa creatura, è stata lei che ha raccolto tutte quelle bellissime foto e corredate da dei pensieri poetici e che tutt’ora potete osservare. Poi le strade si sono divise, ma sono  e rimango profondamente tuo debitore! Grazie di cuore!

Grazie a tutti cari amici, con cui ho il privilegio di darvi del “tu”, con cui ho il privilegio di condividere questa vocazione per la scrittura!

In questi 4 anni, in questi 500 post ho voluto raccontare la mia vita, un diario della mia anima. Parole scritte sempre e solo con la voce del mio cuore. Ho ideato rubriche, ho scritto piccoli saggi e brevi racconti, mi sono divertito un sacco e spero di continuare ancora almeno per i prossimi 500 post! Con la speranza che la fantasia non mi abbandoni per strada e che ritorno ad essere un innocente fanciullo che si diverte a giocare con quello che ama… Continuerò ad essere sempre e solo me stesso, condividendo quella felicità che nel futuro ma in particolar modo nel presente sempre fiorirà… E la foto di Pippo dice tutto! 😀 😀 😀

E’ il pensiero che ci accomuna, una piccola famiglia che si ritrova la sera a condividere il proprio vissuto, riflettendo e scherzando sulle smorfie della Vita!

500 e non sentirliiiiiiiiiii 😛

E’ davvero un piacere essere vostro amico,

con affetto

Raffaele

Finalmente

Finalmente sono riuscito a finire di leggere, pochi giorni fa, “I promessi sposi”, una delle opere più importanti e affascinanti della nostra letteratura Italiana. In un mese sono riuscito nella mia impresa (sono moltooooo lento nella lettura e nel finire un libro in generale). 38 Capitoli avvincenti e ogni pagina delle 600 davvero magnetiche per la mia attenzione. Ogni giorno, senza troppo forzare la mano, lettura di due capitoli. Ogni capitolo una diversa narrazione e una diversa scena che il Manzoni riusciva in me a meravigliarmi. La conversione dell’Innominato, la descrizione un pò buffa di Don Abbondio, la descrizione drammatica della peste che colpi il Nord Italia nel 1628 e le avventure di Renzo e Lucia, l’evoluzione della nostra storia e il dominio degli Spagnoli… Una descrizione minuta che mi permetteva, chiudendo gli occhi, di rivivere davvero in prima persona quelle scene. Ho imparato a apprezzare quest’opera solo oggi, letto quasi per caso, indeciso su quale libro leggere dopo “Riparare i viventi”. Ho tentato, ho rischiato e mi è andata decisamente bene… Sono passati 14 anni, ci sono voluti 14 anni per rimanere incantato da questa opera… 14 anni fa facevo la seconda superiore quando ho tentato invano di studiarla, 14 anni in cui ogni giorni passavo dalla mia libreria e ribadivo tra me e me “il prossimo libro che leggerò sarà questo!”… Non do colpa alla mia prof, forse ero troppo acerbo o semplicemente in quella fase della mia vita non mi interessava assorbirmi quel mattone di romanzo… Dopo 14 anni era arrivato il momento e forse passerà poco tempo anche per la “Divina Commedia”…

Diamo tempo al tempo di diventare Vita! 🙂

Buon inizio di settimana! 🙂

Ps: questo che ho appena pubblicato è il mio 499esimo post! La prossima volta si festeggia! 😀

Raffaele

Buona Domenica :)

foto tratta dal web

 

E mentre appena tornato dalla consueta passeggiata con il mio Birillo, e mentre vi scrivo ascoltando l’ultimo album di artista giovane come Dua Lipa, vi auguro una Buona e felice Domenica!

Il raffreddore mi ha intrappolato nella sua rete e come mi dice mia madre in queste occasioni “ahi, fin quando ti sposerai ti passerà!”… saggezza popolare, invece mio padre mi critica in quanto troppo “focoso” e giro ancora, imprudentemente a maniche corte o comunque non mi copro a dovere durante la giornata!

Sarà un pomeriggio dove starò davanti alla tv per gustarmi i vari eventi sportivi che ci saranno: Motogp e Serie A. Accompagnati da una buona lettura di un libro e dall’ascolto di un pò di musica da un lettore musicale vecchio di 10 anni ma che ho voluto fortemente recuperare… per ritornare ai vecchi tempi!!!!

Buona Vita, Cari Amici, un forte abbraccio! 😀

Raffaele