Archivi tag: 2020

2021

20… e poi 21, un passaggio doveroso di testimone dopo un anno davvero difficile per tutti noi. Una staffetta necessaria per capire ciò che abbiamo perso e ciò che ri-otteremo con le nuove speranze e un nuovo carico di sogni a seguito. Ognuno di noi tirerà un enorme segno rosso sopra questa questo calendario…. vanificheremo tutto ciò se non comprenderemo la morale di questo anno difficile. Dalla sofferenza, dalla caduta capiremo la nostra vertigine e solo allora capiremo il senso del nostro prossimo volo, del nostro prossimo andare. Questo per me è stato un anno delle incomprensioni, delle delusioni, delle ritorsioni della mia felicità ma è stato anche l’anno dell’amicizia, una amicizia limpida, vera e autentica nata sul finire di questo tempo. Non buttiamo tutto in cantina, anche un piccolo fiore può farci comodo per la nostra prossima primavera… non buttiamoci già se crederemo che il prossimo anno sembrerà uguale a quello di prima, forse noi giovani non abbiamo ancora le chiavi per il paradiso… non è tempo ancora per noi ma da quest’anno abbiamo imparato ad essere RESILIENTI, cocciuti, testardi che ci serva tutto ciò per imparare a conservare meglio il nostro destino che ha bisogno di protezione ancora per un pò…

Il prossimo anno per me sarà quello della verità… è un sentimento che sento da un pò… o la va o la spacca!

Speriamo bene dai 😛

Buon Anno a tutti voi, cari Amici!

Raffaele

Buon Natale!

Hei voi Amici… con tutto il mio cuore Buon Natale! Grazie per avermi seguito con pazienza anche quest’anno, il settimo del mio piccolo blog!

E’ un Natale di riflessione, strano e un pò maleducato. Molte tessere verranno a mancare come le serate con gli amici, le uscite serali per i vari presepi, la progettualità per capodanno. Quest’anno anche per i rompiscatole come me abbiamo capito l’importanza della riflessione come questo Natale. Dovremmo arrangiarci con quel poco materiale umano a nostra disposizione, dovremmo lavorare con l’immaginazione, una dieta emotiva che forse ci potrà purificare almeno per quest’anno. Al massimo in questi giorni faremo indigestione di film e concerti natalizi e domani via al boom con i messaggi! “Grazie a te e a famiglia…” un copia e incolla a cui non ci abitueremo mai. Gente che farà ragionamenti matematici per trovare la giusta collazione temporale per la messa del 25. Gente che uscirà dal letargo solo per queste festività…

Ma per quanto comico o burlone potrei essere non posso nascondere che per molte famiglie in questo Santo Natale mancherà un posto nel loro intimo cuore per colpa di questa stronza pandemia o per chi dovrà fare i conti con la Vita in questo periodo assurdo….

Nasce una nuove Luce e spero che con la sua immensa gloria possa cancellare questa ombra che da troppo tempo ha preso possesso del nostro sorriso…

non dimentichiamoci!

Buon e Sereno Natale e Buona Vita!

Raffaele

Rinviata

“Rinviata a data da destinarsi”

Potrebbe essere questo il titolo dello Sport Italiano ai tempi del Virus. Quante le partite rinviate per casi di positività di atleti o membri dello staff tecnico di ogni squadra e di ogni disciplina. Dal calcio, al basket, al Volley, fino ad arrivare al Futsal e al Rugby. Queste sono le discipline che seguo con maggior interesse ma ogni volta che vorrei vedermi un evento sportivo in streaming o davanti alla Tv mi devo prima cautelare se l’evento non è stato cancellato.

Imprevisti ai tempi del “Corona Virus”.

Certo ogni Sport ha un protocollo ben definito con il Coni… anche se nel Calcio in virtù delle rose molto più grandi di quelli delle altre discipline si riesce più o meno a disputare un match di Campionato. Oggi per esempio nel Top 10 di Rugby si giocano solo 2 partite su 5 nella seconda giornata del massimo torneo Italiano, nel Basket e nel Volley Maschile e Femminile tutto sembra un eterno rebus.

Certo la situazione è sempre più preoccupante e finire anche un singolo Campionato diventa anche una vera impresa per noi sportivi che vediamo nel Calcio, nel Basket una forma di alleggerimento, di spensieratezza per non pensare ai problemi che tocchiamo con mano ogni giorno di questa Pandemia. Ed anche se la partite sono tutte senza pubblico lo Sport ci permette, in parte, di essere liberi e non prigionieri di questo tempo, di questo anno maledetto e che non sembra non volgere mai alla sua naturale fine… perchè fino all’ultimo secondo, fino all’ultimo punto dovremmo lottare con tutte le nostre forze per arrivare alla Vittoria, alla Meta….

Speriamo che lo Sport continui la sua Strada, la sua Vita… ne abbiamo tutti bisogno…

Raffaele