Archivi tag: amicizia

giusto per passare il tempo…

Giusto per passare il Tempo… non so se prima della Tombolata deciderò di andare a Messa alle 19… non so, sono indeciso.

A volte ho la sensazione che quando prego lo stia facendo solo per passare il tempo

Pregare in un buco del mio Tempo.

Eppure dovrei pregare perchè ho una forte esigenza mia personale indipendentemente che sia mattina o tarda notte e invece che nel mio programma metodico del tempo calibro il mio momento spirituale (il Rosario) come tappabuchi e questo sento che non va bene.

Un pò quando un giorno mi innamorerò di una ragazza. Li dovrò scordarmi del mio Tempo e dedicare attimi che sembrano eterni.

Oppure in Amicizia: non posso io decidere e programmare ogni volta le uscite serali senza tener conto degli imprevisti o degli impegni dei miei amici.

Ho una concezione strana del mio Tempo.

Forse ho una lettura sbagliata di esso e questo incide anche nella mia Fede ridotta in tante fasce orarie convenienti.

Se stasera alle 19 deciderò di recarmi in Chiesa sarà solo per una mia forte esigenza di natura interiore e non perchè non so che fare dalle 18 fino alla Tombolata è come amare una donna solo per semplice fatto di avere il Sabato e la Domenica occupati…

Tutto chiaro? 🙂

Si, mia cara Coscienza.

Raffaele

Tombolata

Questa sera nella mia Parrocchia ci sarà la Tombolata, aperta a tutti i fedeli, ed io credo che ci andrò… magari con i miei amici.

Non per partecipare, visto che nel gioco sono un pò sfigato 😛 ma per passare una serata diversa e non rinchiuso in casa a guardarmi la tv sotto la coltre di un caldo afoso e insopportabile.

Il mio problema principale in queste occasioni è che all’inizio io non ho un grande entusiasmo. La felicità la devo conquistare con pazienza e con coraggio.

All’inizio sono titubante quando devo partecipare a una serata o a un uscita con i miei amici o parenti, addirittura mi devono quasi costringere.

No non mi va, nun me coddha,

e ci sono stati tanti momenti i cui ho avuto dei forti rimorsi per non aver detto Si ad un a richiesta, ad un invito.

Sto cercando di cambiare mentalità…

Io partecipo… se poi non mi piace posso sempre ritornare a casa… non ho mica firmato un contratto che mi incateni per ore in quel luogo dove avviene il fatto… ma devo attuare una sorta di meccanismo di accettazione che mi spinga poi a non pentirmi del mio rifiuto, costernato dai miei no e dal mio poco entusiasmo iniziale.

A proposito… come si gioca a tombola? 😀

Raffaele

Esco, non esco, ciao!

Ho passato gli ultimo due anni della mia Vita quasi in apatia dal punto di vista delle amicizie.

L’estate, è questo è il bello, diventava il luogo della mia solitudine, del rifiuto a numerosi inviti di uscita e per questo ho deluso parecchie persone che speravano nella mia presenza pure a una giornata a mare o in qualche locale.

Il continuo rifiutare di aprirmi al mondo e chiudermi dentro un riccio.

La mia solitudine era diventata molto confortevole e da li in poi ho costruito la mia dimora.

Tutto è nato senza un valido motivo e forse tutto sta per finire senza un valido motivo.

Oddio… non è che questa estate io sia uscito sempre ma sempre meglio che negli ultimi miei due anni: nella fattispecie nel periodo estivo.

Nel mese di Giugno ho avuto modo di passare del tempo con le mie sorelle e la mia nipotina, poi Luglio e Agosto a vedermi due partite di un torneo di calcetto in cui erano coinvolti qualche ragazzo del mio oratorio e nelle ultime settimane in compagnia dei miei zii e dei miei cugini.

Oggi purtroppo sono rimasto solo in casa e non credo, per via dell’impossibilità dei miei tre amici, uscirò in questa festività e stranamente mi sento strano…

è come se mi sta ritornando la voglia di uscire, di evadere dal mio guscio e di sperimentarmi in altre vesti rispolverando qualche mio vecchio abito ancora giovanile.

Il periodo estivo sta per terminare… forse, forse, faccio in tempo a lasciare una mia piccola e flebile traccia della mia presenza…

Speriamo bene!

Raffaele

Ricchezza

L’Amore Profetico della mia Famiglia.

L’Atto di Fiducia dei miei Amici.

La Felicità primaverile dei miei ragazzi dell’Oratorio.

Sono queste le tre più grandi ricchezze che io possiedo.

Anche saper accogliere dentro di me,

nel mio cuore,

ogni lato autunnale del mio pensiero e saperlo consacrare

nella leggerezza di una farfalla…

tutto questo è per me autentica ricchezza.

Lasciarmi abbagliare da quella Luce

che traccia un percorso dal profumo estivo,

saper chiedere perdono a tutti voi dei miei battiti

di una Vita non sempre tradotta a dovere…

Tutto questo è per me fonte di Eterna Ricchezza.

Buona Domenica e Buona Vita 🙂

Raffaele