Archivi tag: amore

Squilla il telefono

Squilla il telefono ma tu non rispondi.

Salvi la Vita degli altri con la fotosintesi di un sogno nei loro occhi.

Ma non con me.

Disegni film, colori con oro e argento la loro malinconia… ma non la mia.

Scommetti sul progresso della loro felicità, di un modello aristocratico di un loro segreto giunto in prescrizione.

Dove è la tua illusione che mi dimostravi nel sapore amarognolo del tuo spirito fecondo?

Raffaele

Apparente calma emotiva

Svuoto il frigo

ho troppi prodotti in scadenza

come questo pensiero

variegato di vanità.

Estrapolo

un filo di incanto

da questa luna

che servile mi chiama

ad una nuova forma di gentilezza.

Urge l’Amore.

Sentimento e perdizione.

Convulsioni di attimi appena rinfrescati,

troppa arsura nel cuore.

Silenzio e rinascimentale meditazione.

Parlare il giusto.

Parole fertil

calibrandone il loro respiro.

Schivare i pregiudizi del tempo…

non è per niente facile.

Cerco un ristoro.

Nebbia intorno a me.

Prego l’essenza che ci accarezza

sotto questa copiosa pioggia,

tra le pagine di un libro

che non invecchiano

mai tu

sarai luce suadente

che lievemente ritorna protagonista in copertina

in ogni mio capriccio giovanile.

Raffaele

Prove di comprensione

Non credo che proverò, assaggerò l’enfasi di un perduto amore.

Non credo di essere idoneo ad innamorarmi. Non conosco le regole di ingaggio e purtroppo per nessuna ragazza sarò speciale questo perchè sono un uomo fragile, colmo di paure e insicurezze. Non sono capace di fare lo stronzo o di essere “l’uomo che non deve chiedere mai…” Sono semmai un tipo romantico, forse un pò troppo mieloso. Forse non sono un uomo che protegge la propria donna perchè il primo a sentirmi fragile sono proprio io.

Non ho pazienza in Amore, non sono uno che si lascia desiderare o se la tira. A volte ho bisogno dell’aiuto di un mio amico, per via dei numerosi consigli.

Mi sembra ancora di essere in prima elementare dove ancora devo imparare la sua ortografia e a malapena conosco i rudimenti della sua grammatica.

Vorrei tanto innamorarmi in questo periodo, in questa estate, in questa stagione che sembra avere un suo fascino per me ancora misterioso e lasciarmi attrarre dalla sua pazzia.

E mi viene in mente un verso della poesia di Luciano Ligabue…

“Un Amore che comincia d’estate si è persa la primavera ma non lo si vedrà mai pensare all’autunno imminente…”

E sarei disposto a sacrificare attimi eterni del mio destino affinchè tutto ciò prenda forma.

Scusatemi, forse vi sembrerò uno sfigato…

Buona serata

Raffaele