Archivi tag: bambini

Si ricomincia!

Finalmente la prossima settimana inizieranno di nuovo le attività sportive dell’oratorio della mia Parrocchia. L’anno scorso un pò per la pandemia e un pò per problematiche logistiche mi sono preso un anno sabbatico se così vogliamo dire.

Questa estate hanno rifatto come nuovo il nostro campetto di calcetto della Chiesa e così non ci dobbiamo più improvvisare dividendo tutti gli spazi nel campo comunale e con due soli di allenamento settimanale. Adesso ogni fascia d’età avrà i suoi orari e i suoi giorni di attività, compresi anche la domenica.

Questa sera tra noi educatori faremo una riunione per decidere alcuni cose importanti. Forse farò solo l’allenatore dei portieri delle scuole medie a meno che, causa insufficienza di allenatori, dovrò occuparmi di qualche squadra in prima persona. Nel caso le quarte e le quinte elementari.

Dipende da quanti bambini e ragazzi si iscriveranno nella festa di adesione che faremo Domenica.

La voglia di ritornare a stare accanto ai ragazzi è tanta ed ho insistito alla nostra responsabile di iniziare il prima possibile visto che gli altri anni l’anno associativo iniziava dopo la festa di San Francesco., la seconda settimana di Ottobre.

Sarà anche un modo per rimettermi in discussione dopo un periodo di afasia e di sonnolenza emotiva… ho bisogno ora di nuove emozioni che mi facciano intraprendere il mio nuovo percorso verso l’età adulta.

Speriamo bene!

Raffaele

La voce della verità?!

Ieri un ragazzo con cui stavo studiando, facendo nella fattispecie Geografia, mi guarda, mi fissa e mi fa:

Raffaele posso dirti una cosa?

Certo! Dimmi pure!

Ecco… la prima volta che ti ho visto, subito dopo che ci siamo presentati mi sei apparso, ecco diciamo, eh si… mi sei apparso subito un secchione!

Dalla serie… i bambini… la voce della verità?!

Ehm nel mio caso… direi proprio di no!

Buona giornata!

Fa bene Charlot a pensarci su! 😛

Noi bambini

foto tratta dal web

La nostra umanità è povera e ci fa riscoprire bambini che giocano sulle rovine del nostro tempo, giocando a “Un, due, tre stella!! O a “nascondino” oppure a “L’allegro chirurgo”. Siamo bambini con profili e sembianze diverse e che amano spiare la felicità altrui intervenendo urgentemente con volontà quasi divine, bambini che giocano alle macchine scontro e il primo che si fa male paga il gelato alla nostra povera umanità, che male tanto non fa. Ecco il male, noi bambini ancora non lo sappiamo detronizzare e abolire dalla nostra calda realtà. Non capiamo poi perché altri bimbi piangono e sono tristi… ma è solo una bua, tutto passerà prima o poi, vero? Un bel cerotto e poi via a giocare di nuovo a fare la guerra!

Raffaele