Archivi tag: cibo

La mia cena è differente

Eh si, a volte la mia cena estiva, sul finir della giornata, risulta essere amabilmente e tradizionalmente differente! Una bella Frisa per rinfrescare il mio appetito. Di solito tende a salvarmi quando in frigo non c’è niente oppure non mi va di farmi l’ennesimo panino con la salame. Di solito la “friseddha” viene fatta con pomodoro e olio, il piatto prelibato per le famiglie salentine di una volta ma anche di adesso, come usano fare i miei genitori. Io, diciamo, che faccio una rivisitazione… ci aggiungo il tonno, pomodori tagliati finemente e senza perdere la loro polpa, olive, un pò di rucola o insalata, formaggio stagionato o nel caso quello “svizzero” e poi una pioggia di origano per il profumo che non può mancare mai… Utile per chi vuole cominciare una dieta sana ed equilibrata ma ricca di nutrienti! Oppure nel caso mancasse il tonno lo sostituisco con della salame o prosciutto crudo tagliato a fettine!

Ma il pomodoro e una goccia di olio non deve mancare mai! 😛

Mi tratto bene, insomma!!!!!!!!!!!

Buon appetito!

E voi… quale piatto della vostra tradizione popolare amate rivisitare?

Raffaele

Minestra

foto tratta dal web
foto tratta dal web

 

Pasta fatta in casa, cannelloni, girelle, carne… tanta carne, frutta secca e poi dolci… tanti dolci, tra cui ci tengo a menzionare la “pastiera napoletana” che un caro amico di mia sorella ha donato al mondo e anche per il mio stomaco… che ora impreca e chiede, sventolando un fazzoletto bianco, un po’ di tregua. Non riesco a contenermi durante le festività, non riesco a regolare il transito di cibo dalla mia bocca e così che un mese di corsa va buttato nel cestino a scapito dell’aumento di volume della mia bella e rigogliosa pancia. Depurare, depurarmi è un obbligo in questi giorni futuri per la mia buona salute. Oggi c’ho provato a farmi una invitante e gustosa minestra… eh solo che ho esagerato con il sale ed è ne venuta una vera schifezza, immangiabile. Che poi il sale ci stava? Mica ci potevo mettere lo zucchero?! Solo che mi sembrava un po’ insipida e ho esagerato con la dose. Come al solito, ripiegando con un bel piatto di penne al ragù alla bolognese. Stasera una fettina di petto di pollo con tanta insalata. Vedrò di non fare danni domani, quando riproverò (anche nei giorni avvenire) a ripulirmi dalle scorie dei giorni passati. Una bella tisana va anche bene? Ho lo stomaco a pezzi e il senso di fame latita visto che mangio sempre ai “miei orari stabiliti”. Frutta e verdura. Una bella mela rossa e farinosa, un mandarino  al posto del dessert. Ritornare a uno stile di vita sano ed equilibrato che è quello che a volte mi frega. Niente lotte con la coscienza, solo buon senso. La pacchia è finita.

Buona serata!

Amaro 🙂