Archivi tag: cielo

La gentilezza è un dono

Oggi giornata mondiale della gentilezza.

La gentilezza è un dono che rende vivo e speranzoso il nostro cuore, è un dono da preservare anche nei momenti più bui. Essere gentili con noi stessi e con il prossimo, senza pensare a secondi fini e chiedere nulla in cambio. Essere gentili ci permette di vivere appieno la natura cristallina del nostro cielo e ci permette di essere una delle tante belle e non effimere stelle che allieta questa bel paesaggio chiamata Vita. Essere gentili ed essere felici con i nostri abbracci e i nostri caldi sorrisi, anche perchè siamo portatori sani di un splendente arcobaleno sull’orizzonte di un mare limpido…

Ricordo da adolescente e in parte pure ora, quando chiamavo o attuavo una comunicazione che sia una chiamata o un semplice sms esordivo sempre con questa frase: “Scusa per il disturbo…” ancor prima di proferire il mio nome e di salutare l’individuo. Mi sentivo e credevo di disturbare sempre e comunque, senza una valida ragione, una gentilezza esasperata… ma una volta una mia cara amica dopo che l’ho chiamata ed ho esordito con questa frase mi rispose subito in maniera decisa :”Raffaele caro, se già dici che disturbi a priori perchè me lo chiedi??? Si disturbi!” e una grossa risata mi fece capire la mia esagerazione… a volte bisogna moderare ed essere sempre e comunque (e non a giorni alterni in base al nostro umore) costanti e miti con la gentilezza 😀  piccolo aneddoto della mia felice infanzia…

E se non vi dispiace, care Amiche blogger, in virtù di questa giornata mondiale, vi omaggio con questo piccolo pensiero! 😀 😀 😀

 

foto tratta dal web

 

Buona Vita!

Raffaele

…mi perdona

foto tratta dal web

 

Arroventato, dentro un cielo scorticato

un rimando algebrico e consolatorio

di un amore distante, un sole che dissipa la sua forza

e conta i raggi svanire nei tuoi occhi remoti,

prima di svenire e impazzire, nel mio modesto mondo…

sono soltanto un sistema grezzo di cuori e lacrime dolciastre

che non funziona e solo il tempo, mio caro amico,

nel mio intimo abisso mi perdona…

 

Raffaele

Pensiero

Essere tristi, essere folli, portare la mente chissà dove. La precarietà delle cose che ci ruotare i sassi e prendersi in giro e non riconoscere la forma, non piangere se un fiore nasce tra i sassi. Mangiare i sassi e prendersi in giro. Accorgersi di una nuvola e sperare in una fitta nevicata che ricopre tutto quel che ora non ho vissuto. Essere tristi, mettersi in discussione, leggere vecchi libri con un finale a sorpresa, strappare le ultime pagine, senza un valido motivo e non capire cosa è quella piccola scia di sangue che esce ai margini del titolo. Fare una smorfia che mimi alla gioia che mira verso il cielo più blu e conforme ai nostri guadagni spirituali…

Raffaele

A.A.A. cercasi ispirazione urgentemente :D

foto tratta dal web
Quello nella foto sono io… Pippo! che invano da due settimane è alla ricerca spasmodica di una ispirazione poetica che sta seccando come un fiore del mio pensiero estivo. Sto provando tutte le tecniche che uso di solito nel comporre… ma Niente! Mi vengono in mente orrendi versi, e strane articolazioni di rime senza senso. Ogni tanto qualche canzone di Niccolò Fabi, di Ligabue, dei Negramaro solleticano la mia fantasia ma essi si brucia subito come foglie secche. Eppure esco, sto a contatto con la realtà che mi circonda… ho anche smesso di scrivere e di fare interviste per una pagina facebook… nada! Credo che il mio pensiero sia andato anche lui un pò in vacanza, a prendere fiato, cercando di respirare aria pulita e pura, magari sorseggiando un drink vicino al mare… sempre meglio che stare di fronte ad un asociale come me! ahahahah 😀   Eppure come vedete scrivo sul blog, vi tengo compagnia… ci provo… devo aspettare come Pippo che un emozione liberi nel cielo la mia ispirazione smettendola di guardare in basso osservando perennemente i miei lunghi piedi e qualche pezzo della mia ombra…

aspè, aspè…

ecco… aspèèèè

“La luna ci ha presi di nascosto,

ed ha ripreso a volare,

tra i giacigli robusti

incarnati nel mare…”

mmmmh… sempre meglio che niente!

Buona giornata!

Buona Vita!

Raffaele

Mai solo

“io lo so che non sono solo
anche quando sono solo
io lo so che non sono solo
e rido e piango e mi fondo con il cielo e con il fango…”

Fango, Jovanotti

E’ bastato festeggiare un compleanno ieri, il mio, per capire veramente che nella mia vita non sono “solo” e che ci sono tanti individui che ci tengono veramente, chi più e chi meno, alla mia persona, al mio essere, al mio tutto. Ho ricevuto molti messaggi, dediche che mi hanno fatto molto piacere, il fatto che un ragazzo e una ragazza abbia dedicato a me un semplice pensiero, che abbia trovato il tempo per dedicarlo a me… rende tutto felice il mio vissuto… Si lo so, sono semplici messaggi, non sono grandi gesti d’affetto come mi dimostrano ogni giorno i miei cari, ma a me, ieri, è bastato questo. La cena con i miei amici a vederci la partita con tanto di torta preparata da mia madre è stato davvero bello. E’ inutile che io faccia ora la conta e mi ingarbugli in inutili ragionamenti sul fatto di chi ci tiene veramente a me, l’amicizia non si calcola su ragionamenti matematici e percentuali… Mi sono veramente sentito bene il giorno del mio compleanno, ultimo anno da ventenne prima di passare nell’età adulta e capire che per gli altri non sono solo una semplice nuvola di passaggio ma un piccolo frammento di stella nel loro piccolo cielo, questo mi ha fatto piacere. Molte volte ho avuto la tentazione di cambiare pur di conformarmi agli altri, al loro pensieri, ma tutti siamo speciali nelle nostre diversità…
Mi fermo qui 🙂
Buona Vita 🙂

Raffaele