Archivi tag: confine

Deadline

 

foto tratta dal web
foto tratta dal web

 

La mia “deadline” è fissata per la sera del 6 Gennaio.

Una linea di confine,

lieve orizzonte da superare,

una nuova fine da dire addio

capire ciò che ero e che sarò.

Capire il colore del mio sangue

andato a male, annusare l’ultimo bacio

di un passato arido

 e stagnante a promesse furtive.

Aspettare la fine delle festività

per amare un nuovo cielo

da me disegnato senza fiato

e con l’orgoglio ferito di un sapore di terra secca.

 Essere stufi di stufarsi

di voci che rincorrono la mia ombra.

Decifrare la mia verità,

perdersi nell’ultimo libro delle favole.

Primavera acerba. Tremolano le mani,

il cuore crede ancora in qualche miracolo

piovuto in questo meccanismo ancora guasto.

Un attimo fuggente. Gioia e lacrime

sembro alla gente. Resistere, voglia infinita,

non sarò poi così diverso.

Gli occhi cambiano colore,

la pelle si fa più chiara.

Ballare un secondo, prima di ripartire.

 Vento gelido, tramontana nei miei pensieri.

Una sola parola “vita”, silenzio.

Rimbianco la stanza. Stelle su una scia di un altro uomo.

 

Cambiare verso, dopo aver prestabilito una data certa, fa bene? Il dover chiudere un libro vecchio e troppo impolverato e avere la presunzione di scrivere ogni volta uno nuovo, ma alla fine con le stesse parole, è lecito? E intanto la mia vita è bianca come il mio curriculum. Farmi a pezzi e ogni volta ricompormi dimenticando sempre di collegare mente e cuore. Rimanere intrappolato nei propri sogni, non avere ossigeno per correre più della mie paure. Corro senza cinture di sicurezza, corro senza sapere dove andrò, senza sapere contro quale rivoluzione colpirò. “Siamo sostanza che non può sparire”.