Archivi tag: coscienza

giusto per passare il tempo…

Giusto per passare il Tempo… non so se prima della Tombolata deciderò di andare a Messa alle 19… non so, sono indeciso.

A volte ho la sensazione che quando prego lo stia facendo solo per passare il tempo

Pregare in un buco del mio Tempo.

Eppure dovrei pregare perchè ho una forte esigenza mia personale indipendentemente che sia mattina o tarda notte e invece che nel mio programma metodico del tempo calibro il mio momento spirituale (il Rosario) come tappabuchi e questo sento che non va bene.

Un pò quando un giorno mi innamorerò di una ragazza. Li dovrò scordarmi del mio Tempo e dedicare attimi che sembrano eterni.

Oppure in Amicizia: non posso io decidere e programmare ogni volta le uscite serali senza tener conto degli imprevisti o degli impegni dei miei amici.

Ho una concezione strana del mio Tempo.

Forse ho una lettura sbagliata di esso e questo incide anche nella mia Fede ridotta in tante fasce orarie convenienti.

Se stasera alle 19 deciderò di recarmi in Chiesa sarà solo per una mia forte esigenza di natura interiore e non perchè non so che fare dalle 18 fino alla Tombolata è come amare una donna solo per semplice fatto di avere il Sabato e la Domenica occupati…

Tutto chiaro? 🙂

Si, mia cara Coscienza.

Raffaele

Pubblicità

E’ tutta questione di intelligenza… sono messo male, male , male :D

foto tratta dal web
foto tratta dal web

Eh si Charlie Brown, capisco il tuo stato d’animo. A volte sono triste anche io. Mi esalto e mi inorgoglisco subito per piccole cose e poi puntuale come un fulmine al ciel sereno ti arriva una sprangata nell’animo da parte della coscienza o di chi per lei che ti annerisce la giornata. Perchè ogni cosa che facciamo deve avere un senso profondo, deve essere predominata da una fonte di intelligenza che sigilla ed etichetta per legale e commerciale ogni piccola cosa che nutriamo nel nostro cuore? Primo ero così… eh si… ora vivo più liberamente le mie giornate, non conto le ore e i secondi, conto semmai gli attimi della mia esistenza che ho sprecato e che non ho valorizzato. Mordo la giornata, addento la felicità e la faccio mia, conto le stelle che un giorno brilleranno per me senza l’ossessione dell’infinito. Non conto e non sono triste per la scia di vuoto che un emozione non ha prodotto. Spegno e accendo piccole fiammelle di speranza che riscaldano la mia vita… Essere leggero nel candore della mia stupidità, incoscienza, fantasia nel complicarmi l’esistenza… i difetti mi rendono autentico… Perchè ogni cosa deve avere un senso? Se devo basare tutto sull’intelligenza… sulla mia… allora sono ben combinato… ahahah
Adoro questa vignetta, è da questa mattina che non smetto di pensare a le tante possibili sfumature che essa genera…
A voi piace?
Buona giornata! 😀

Raffaele 🙂

Minestra

foto tratta dal web
foto tratta dal web

 

Pasta fatta in casa, cannelloni, girelle, carne… tanta carne, frutta secca e poi dolci… tanti dolci, tra cui ci tengo a menzionare la “pastiera napoletana” che un caro amico di mia sorella ha donato al mondo e anche per il mio stomaco… che ora impreca e chiede, sventolando un fazzoletto bianco, un po’ di tregua. Non riesco a contenermi durante le festività, non riesco a regolare il transito di cibo dalla mia bocca e così che un mese di corsa va buttato nel cestino a scapito dell’aumento di volume della mia bella e rigogliosa pancia. Depurare, depurarmi è un obbligo in questi giorni futuri per la mia buona salute. Oggi c’ho provato a farmi una invitante e gustosa minestra… eh solo che ho esagerato con il sale ed è ne venuta una vera schifezza, immangiabile. Che poi il sale ci stava? Mica ci potevo mettere lo zucchero?! Solo che mi sembrava un po’ insipida e ho esagerato con la dose. Come al solito, ripiegando con un bel piatto di penne al ragù alla bolognese. Stasera una fettina di petto di pollo con tanta insalata. Vedrò di non fare danni domani, quando riproverò (anche nei giorni avvenire) a ripulirmi dalle scorie dei giorni passati. Una bella tisana va anche bene? Ho lo stomaco a pezzi e il senso di fame latita visto che mangio sempre ai “miei orari stabiliti”. Frutta e verdura. Una bella mela rossa e farinosa, un mandarino  al posto del dessert. Ritornare a uno stile di vita sano ed equilibrato che è quello che a volte mi frega. Niente lotte con la coscienza, solo buon senso. La pacchia è finita.

Buona serata!

Amaro 🙂