Archivi tag: diario

Indecifrabile

Ecco lo sono.

Sono un tipo Indecifrabile.

Ieri per esempio di punto in bianco sono andato a letto alle 21, semplicemente perchè non mi andava di far niente.

Sono ritornato su Instagram a pubblicare stories e video dopo che qui avevo sbandierato il mio nuovo ateismo dai social.

Oppure la voglia di ritornare, quotidianamente, ad imparare e rispolverare il mio vecchio Inglese dedicando un ora al giorno ma puntualmente vengo smentito dalla mia fiorente pigrizia emotiva.

Insomma non credo di essere un tipo molto affidabile per via della mia lunaticità e repentini cambi di direzione neanche fosse un giocatore di talento che ama alla follia fare i dribbling sulla fascia.

Non riesco a essere coerente con il mio pensiero per più di un giorno di fila.

Sapete quante volte mi sono ripromesso di abbandonare Instagram o dare una nuova sfumatura alla mia esistenza?

Macchè nel giro di 24 ore ritornavo punto e capo.

Ormai i miei genitori e parte dei miei amici si sono abituati.

Quante volte volevo lasciare una cosa per poi ritornare sui miei passi con tanto di coda tra le gambe come per esempio quando avevo deciso di lasciare l’oratorio ma poi mi è bastato un invito del mio Don e allora ho fatto marcia indietro.

Il mio entusiasmo e la mia malinconia per sfortuna o per gioia non durano molto ed ogni giorno mostro una porzione diversa, nuova e inaspettata della mia Luna…

Non se se correggermi o lasciarmi andare e bastarmi così… senza troppe e violente correzioni!

Raffaele

sigaretta

è un po’ come smettere di fumare.

non è per niente semplice. Ci vuole molta forza di volontà e una sana ambizione.

uscire da Instagram o almeno privarmi di esso per almeno una settimana.

disconnettermi dal mondo che in fondo non era quello che cercavo, spero di non averlo capito troppo tardi. Troppe immagini prive di sapore.

credo di aver perso l’appetito.

ho una confusione in testa che non vi dico.

questo è il mio terzo tentativo.

forse piú che abbandonarlo dovrò limitarne l’uso e ascoltare dal vivo il cuore della gente.

ecco dal vivo oppure qui dove le parole hanno ancora un volto e una entità ben precisa.

trovarmi dentro un giusto equilibrio…

Raffaele

Libretto di circolazione

Alt!

Posto di blocco sulla via che mi riconduce a casa.

Un carabiniere mi chiede patente e libretto. Un classico.

Non sono per niente teso. Prima di guidare controllo se ho tutto a mia disposizione… pignolo che non sono altro.

Sulla piccola stradina fermano un’altra macchina.

Stanno lavorando sodo oggi i Carabinieri fermando quasi tutte le macchine in transito.

Dall’auto bianca sento la voce di un uomo un pò preoccupato che fa:

“Amore… dove è il libretto di circolazione?”

Nell’attesa anche io osservo la situazione mentre mi controllano e verificano tutti i miei dati…

“ah si… ecco… trovato!”

Sospiro di sollievo.

Per poco non mi partiva un applauso…

e mie Care se non esistesse bisognerebbe che vi inventassero!

Raffaele