Archivi tag: domani

A quale costo? Ad ogni costo…

A quale costo, ad ogni costo. Esigere una scelta per far contente altre persone, per sperare che questa scelta che ossida intarsi della mia felicità può realizzarsi propedeutica per il mio futuro… quel futuro che sognano fosse di parole e poesie ma che un pò per colpa mia per il senso di vertigine che blocca il mio volo sarà molto lontano dall’orizzonte che speravo fin dall’adolescenza… per far felici gli altri e mettere a bada la mia ragione e quella coscienza con cui siamo separati nella stessa casa torposa dell’anima… perchè in questi anni di intensa mia personale riflessione non ho messo in moto quei meccanismi che mi avrebbero ora deviato a questa scelta che a me crea solo scombussolamento. Mi sento vuoto dentro come se avessi perso l’orientamento e in giro non ci sono indicazioni comprensibili al mio pensiero e non so con quali forze mi adopererò per fare questa scelta che non so dove mi condurrà… se passerò il resto dei miei ultimi giorni contemplando il crepuscolo della mia anima e la foschia di ogni liturgico sentimento… quando capisco che a 30 anni sono ancora guidato a compiere delle scelte focali per la mia vita senza avere la libertà e la volontà profetica di scegliere altre strade allora capisco che ho sprecato inutilmente il tempo donato in maniera sacra ma che ho provveduto a esorcizzarlo… solo adesso capisco nel danno della mia pelle le scelte che ho avuto paura di compiere e adesso mi ritrovo una bella spada dalla parte della lama pronta a trafiggere questo esile e nudo corpo… poi magari un pò di speranza nel futuro ci sarà… eh caro futuro, solo adesso mi accorgo della tua umile importanza, avrei potuto insieme a te compiere dei compiacenti e non stancosi passi in questa avvenire che ha perso la sua stelle… con quella poca luce che ho negli occhi mi toccherà guardare ciò che resta delle mie forme in una pozzanghera di fango… perchè questo ora mi sento… perchè nonostante tutto il mio cane ha il desiderio di giocar ancora con me…

Buon lunedi 😀

Raffaele

 

Domenica

foto tratta dal web

 

E poi mi accorgo che il tempo vola, sfuma nel cielo limpido del mio piccolo paese, un’altra tranquilla domenica di una imminente primavera sta per concludersi. Passeggiata con il mio cane in campagna, giro di chiamate per tutti i miei amici o parenti per la festa di San Giuseppe, pranzo con gli zii, piccola pennichella pomeridiana, partita di rugby (non sempre e solo calcio, eh!), adesso andrò a leggermi qualcosa nella mia stanza che profuma  intensamente di libri e poi stasera vedrò… spero di uscire con il mio amico Peppe… passeggiatina in qualche piazzetta o passare la serata in qualche pizzeria o pub… domani mattina sveglia presto… dovrò lavorare con mio padre nel nostro terreno… domani finirà la pacchia 😀 un pò ahahahahah mi sto “preparando psicologicamente” come oso dire al mio babbo…

Eh niente…Da domani, un altro domani, un altro futuro da vivere con tenacia e sempre un velo di felicità…

Buona Domenica Amici!

Buona Vita! 🙂

Raffaele

Minestra

foto tratta dal web
foto tratta dal web

 

Pasta fatta in casa, cannelloni, girelle, carne… tanta carne, frutta secca e poi dolci… tanti dolci, tra cui ci tengo a menzionare la “pastiera napoletana” che un caro amico di mia sorella ha donato al mondo e anche per il mio stomaco… che ora impreca e chiede, sventolando un fazzoletto bianco, un po’ di tregua. Non riesco a contenermi durante le festività, non riesco a regolare il transito di cibo dalla mia bocca e così che un mese di corsa va buttato nel cestino a scapito dell’aumento di volume della mia bella e rigogliosa pancia. Depurare, depurarmi è un obbligo in questi giorni futuri per la mia buona salute. Oggi c’ho provato a farmi una invitante e gustosa minestra… eh solo che ho esagerato con il sale ed è ne venuta una vera schifezza, immangiabile. Che poi il sale ci stava? Mica ci potevo mettere lo zucchero?! Solo che mi sembrava un po’ insipida e ho esagerato con la dose. Come al solito, ripiegando con un bel piatto di penne al ragù alla bolognese. Stasera una fettina di petto di pollo con tanta insalata. Vedrò di non fare danni domani, quando riproverò (anche nei giorni avvenire) a ripulirmi dalle scorie dei giorni passati. Una bella tisana va anche bene? Ho lo stomaco a pezzi e il senso di fame latita visto che mangio sempre ai “miei orari stabiliti”. Frutta e verdura. Una bella mela rossa e farinosa, un mandarino  al posto del dessert. Ritornare a uno stile di vita sano ed equilibrato che è quello che a volte mi frega. Niente lotte con la coscienza, solo buon senso. La pacchia è finita.

Buona serata!

Amaro 🙂