Archivi tag: domenica

opera d’Arte

Credo di aver toccato il mio limite quando ho passato un giorno intero, la Domenica, a vedermi delle partite di calcio… e poi mi è bastato un uscita in campagna o un allenamento con i miei ragazzi dell’Oratorio per comprendere quanti bei giorni della mia Vita ho sprecato.

Io amo il Calcio ma devo imparare a comprendere che ci sono altre sfumature del mio destino che mi possono donare una bella Felicità…

E’ bastato la magia di un film visto quasi per caso per provare a farmi vedere, anche di riflesso, da un’altra prospettiva…

In fondo per capire e apprezzare un’opera d’ Arte occorre anche del Tempo…

Raffaele

Perdono

Credo che nella Vita non ci sia un gesto più Umile che quello del Saper Perdonare.

Il perdono richiede una purezza di cuore che non tutti di noi hanno in dote, nemmeno i più ferventi cristiani.

A volte un tradimento è difficile da perdonare. L’orgoglio entra in gioco e non ci fa vedere che il nostro fratello vuole compiere un atto di cambiamento.

Chi chiede Misericordia vuole Convertirsi e lo facciamo anche quando ci confessiamo o chiediamo semplicemente scusa anche per una piccola offesa arrecata in ambito familiare.

Personalmente, nel corso della mia Vita mi è successo molte volte di ammettere i miei errori e di essere perdonato ed ho trovato sempre, per fortuna, un clima conciliare nei miei confronti… raramente non sono stato perdonato nonostante tutti i miei peccati.

E il sentirmi perdonato, ri-accettato nell’Amore fraterno è un qualcosa di bello e unico.

Certo, penso anche che non dobbiamo abusare della Misericordia sia del Signore che di qualunque persona che incontriamo nel nostro Cammino.

Il peccato deve essere solo un piccolo imprevisto, un piccolo incidente che ci può capitare anche in una giornata non nata sotto i migliori auspici.

Lo stesso San Paolo è stato un grande peccatore e poi è diventato l’icona della redenzione.

Quante volte litigo, anche in maniera vigorosa, con Dio e Lui non si risparmia e mi ama anche più di prima ma certo, una volta ricevuto il Suo Perdono, devo impegnarmi a rendere la mia anima più pulita, ordinata e meno propensa a sporcarsi di nuovo della mia ipocrisia altrimenti il Perdono, in se per se, non serve a niente e diventa un oggetto di moda e di routine perdendo il suo Sacro Significato.

Tutti noi siamo i protagonisti della parabola del Figliol Prodigo, anche noi sperperiamo tutta la nostra ricchezza e ci ritroviamo nudi e bisognosi di aiuto.

La mia paura è quella di non meritare davvero il perdono Altrui ma fortunatamente Dio mi ha donato e mi ha circondato di persone davvero Meravigliose, pronte, anche nei giorni di pioggia, a regalarmi un pezzo della loro Felicità…

Buona e Santa Domenica.

Raffaele

Fa freddino, domenica strana.

Sono appena rientrato a casa dopo aver fatto una passeggiata con il mio cane. Ho sotto valutato il tempo. Anche se c’è il sole la temperatura si aggira sugli 8 gradi con un vento gelido che mi ha dato molto fastidio. Ho già i “geloni alle mani”.

Ho chiesto ieri ai miei amici di uscire. Stiamo uscendo questo pomeriggio. Passeggiata a Gallipoli. Ma non mi aspettavo questo freddo. Ho la costante paura di raffreddarmi. Forse è una mia fobia. Glielo dovrei riferire al mio psicanalista. La Fede mi ha detto di coprirmi bene. Io sarei capace di portarmi la borsa d’acqua calda. Lo so, sono il solito esagerato. E meno male che l’inverno un pò mi aggrada… fate un pò voi.

Vorrei uscire ma forse era meglio recarsi stasera in qualche locale… ma forse è meglio così… basta coprirsi bene e il gioco è fatto! Certo gioca l’Ajax a pomeriggio e mi dispiace un pò non vederla ma è da tanto che non vedo da troppo tempo i miei amici e allora chi se ne frega per una partita non vista alla tele.

Non riesco mai ad avere un pensiero lineare. Non sono mai convinto delle mie idee, delle mie proposte. Il mio entusiasmo dura poco. Troppo poco e questo in parte mi scoraggia.

Mi bruciano gli occhi. Sono stato un pò troppo sul cellulare ma non so che fare. Manca mezz’ora prima del pranzo e devo inventarmi qualcosa con cui passare questo miserabile mio tempo.

Domenica strana.

Ciao a tutti 🙂

Raffaele

Buona Domenica!

Una Buona e Santa Domenica a tutti cari Amici! Qui nel Salento fa 14 gradi, il sole inizia a far sentire la sua voce ed si prometta di essere questa domenica una bellissima e avvolgente giornata.

E da voi che tempo fa?

Certo il vento risulta essere un pò fastidioso, come al solito del resto, ma com’è che si dice… SALENTU, LU SULE, LU MARE E LU JENTU… ecco appunto… bisogna stare ben coperti e non fare troppo i “focosi”.

Questa mattina mi sono svegliato stranamente di buon umore. Sveglia intorno alle 7. Colazione, un pò di tv, preghiera mattutina e poi un salto all’edicola per rifornirmi di buone notizie per l’intera e prossima settimana. Sono appena tornato dal bosco dove ho portato a spasso Birillo, il mio cane. Mezz’ora di camminata veloce, giusto per continuare a tenermi in forma. Adesso starò per un oretta qui sul blog, poi un pò di lettura, pranzerò e poi mi toccherà vedere la mia Inter che spero mi regali un sereno pomeriggio 😛 una bella video chiamata con mia sorella dall’Emilia, di nuovo passeggiata con il cane, un pò di musica e poi spero nella serata di uscire un pò con i miei amici per poi rientrare e vedermi su Raisport una partita di Basket.

Tutta qui la mia domenica 🙂 poi c’ha messo del suo pure mia madre che mi ha preparato come dolce una bella caprese!

Come vedete sono uno che programma per filo e per segno l’intera giornata, un carattere militare sembrerebbe… ma magari… invece sono un ragazzo molto istintivo che progetta tutto ma che alla fine non ne fa una di quello designato in precedenza…. oh altrimenti non mi chiamerei Raffaele!

Qui dal Salento per ora e tutto… a risentirci!

Buona Vita Amici! 😀

Bella Domenica

Bella Domenica, nonostante fosse uggiosa e molto ventosa con le orecchie all’insù del mio cane mentre lo portavo a spasso: mattina e pomeriggio, giusto per farmi due passi, senza musica, solo il silenzio di un paese che sembrava ancora dormire. Quelle domeniche in cui senti la voglia di vivere, strano per un estremo sentimentalista come me. Mia madre che mi prepara le tagliatelle a pranzo e la sera per cena un tralcio di pizza, per un attimo la dieta in panchina… è domenica… e poi una piacevole chiamata con la mia migliore amica che non sentivo da quasi un mese, organizzandoci per i prossimi nostri incontri in oratorio. Poi davanti alla tv: calcio e basket. Esultare per Guardiola che con la sua squadra vola nel campionato inglese di calcio e poi la Virtus trionfare in maniera netta nel posticipo di serie A (oh mettiamo le cose in chiaro, io in realtà tifo Fortitudo) e poi prima di andare a letto, anche se non avevo molto sonno, lettura del primo libro sapienzale della Bibbia, Giobbe, immergermi in una forma di poesia già intravista nelle mie preghiere mattutine con i Salmi. La voglia di diradare questa domenica anche nei miei futuri momenti che non sempre saranno sazi di quella innocenza vissuta in quel tempo. Capire che in fondo ogni giorno può essere Domenica, basta non perdere le chiavi del mio cuore e ritrovare anche in questo giorno di pioggia quella felicità da preservare all’attenzione della mia ombra… come diceva in fondo Charlie Chaplin “Un giorno senza felicità è un giorno perso…”

Ecco alimentare continuamente la mia memoria allora!

Buon Lunedi, forza e coraggio!

Buona Vita!

Raffaele