Archivi tag: dormire

Dear Letto…

foto tratta dal web

 

Caro Letto,

tu mi tenti, mi provochi, mi ammali tra le tue braccia. Ed io a fatica non riesco a sottrarmi alla tua dolcezza. Hai giocato facile con me. Anima pigra eterna nel letargo. E lo so però così non si fa, ho diritto anche io di uscire e sentirmi addosso quel fresco venticello di realtà che si instaura in me appena prendo il caffè, rigorosamente senza zucchero. Vorrei dormire il giusto, magari impostando la sveglia alle prime luci dell’alba come un piccolo fiore, vabbè dai diciamo un cactus, ma tu mi incateni tra i mille strati di dolcezza. Lotto ogni mattina con te ma è come affrontare una battaglia con un palloncino a forma di spada… perchè poi, caro letto, non tocca mica a te pulire il cane e portarlo fuori a passeggio la mattina presto! Anzi, un pò sono migliorato, visto che ho abolito il riposino pomeridiano anche per via dell’eccessiva umidità nella stanza… un pò… tu mi provochi specie in questa stagione da me tanto ben accetta ma aspetta che arrivi l’estate e li… tireremo i conti!

Raffaele

Annunci

ebbene si…

foto tratta dal web

 

Ebbene si… mi ritrovo a mettere la sveglia alle 7.20… con la speranza di dare un senso alla mia giornata… suona… la rinvio di 20 minuti… suona… la rinvio di altri venti minuti… suona… ho un pò di fame ma chisenefrega… la rinvio di altri venti minuti… suona… mi alzo non so con quale forza e si fa già sera!

E mo????

Raffaele

sonno, sonno e ancora sonno… praticamente in perenne letargo!

foto tratta dal web

 

Mannaggia a me alla mia pigrizia, alla tentazione del fascino del letto a cui non riesco a opporre resistenza la sera… vorrei modificare le dinamiche del riposo durante del 24 ore, una battaglia che la sto vincendo ma il finale è ancora lontano. Mi succede che lascio film a metà, partite di calcio nel secondo tempo per poi scoprire a mie spese la mia pazzia di attimi successivi sprecati dal richiamo della mia pigrizia… si do la colpa a lei! Mi lavo le mani! se sono difettoso la colpa è anche la sua!

Ho eliminato in parte la pennichella pomeridiana, bella vittoria e vorrei dedicarmi alla mia passione per la scrittura, la poesia e il blog, dilatando il tempo di sveglia il più lungo possibile. Quante volte mi viene “lo stimolo” per scrivere un componimento, una bella fantasia, ma che rigetto e rimando più in là perchè la forza attrattiva di chiudere gli occhi è più forte di tutto? 

Sul mio curriculum dovrei scrivere alla voce “Hobby”: dormire il più lungo possibile!

Questa mattina se mi fossi alzato un’ora prima, solo 60 minuti in anticipo avrei vissuto appieno la vittoria di Dovizioso nella Motogp, avrei portato il mio cane a passeggio accarezzando quel fresco profumo del mattino… per fortuna che mi sono alzato un pò prima per scrivervi e augurarvi una Buona Domenica!!!!!!!!!!!!

E a voi, quanto vi piace dormire, siete pigroni come il sottoscritto??? 😀

Con immenso affetto, Buona Vita! 🙂

Raffaele!!!

Un pò di fresco :)

foto tratta dal web
foto tratta dal web

Certo che qui il caldo non ci sta risparmiando. Sembra di stare in forno ed io sono già bello arrostito! Penso a tutte quelle persone che sono costrette a lavorare sotto il sole cocente per molte ore come i muratori o gli operatori stradali per esempio. Ed io lamentoso e capriccioso che sono stato un ora all’aperto, tra le pulizie del mio cane e stendere gli indumenti in terrazzo… no non mi posso lamentare. “Raffaele dai è estate! Goditi questa bellissima stagione e non pensare troppo, lascia i tuoi pensieri a mollo e relax please!”. Scusate ma è la mia coscienza che non vuole proprio tacere.  Dai in effetti un pò mi piace questa stagione, come per esempio portare Birillo a spasso per le vie deserte del mio paese alle 23, andare a giocare ai campetti con i miei amici e poi uscire a farci una birretta, stare in camera con il climatizzatore a palla mentre cerco di leggere un buon libro. Certo uno dei miei sogni è quello di alzarmi presto per vedere, dall’ultimo piano della mia casa, l’alba… un nuovo giorno sorgere… ho visto poche volte questo piccolo miracolo della vita, per colpa del mio sonno intenso ed esasperato! Poi c’è il Tour de France di ciclismo in tv, che per via della campagna, lo vedrò a giorni alterni. Poi c’è la campagna stessa che mi rilassa e mi gratifica nel mio piccolo lavoro settimanale aiutando il mio babbo alla sua passione post lavoro. Poi c’è il mare, il nostro meraviglioso mare che ho imparato a scoprire quest’anno ed ad amarlo come mai prima d’ora… anche se il vizio di portarmi l’i-pod c’è l’ho sempre. Bisognerebbe semmai ascoltare, imparare ad ascoltare il canto ed il suono della nostra natura, che tanto ci dona e che nulla riceve in cambio da noi. E voi tutto bene?  Un forte abbraccio, cari amici!

Raffaele 

Il lunedì ha l’odio in bocca…

foto tratta dal web
foto tratta dal web

Bhè come avete potuto capire, intuire… questo sono io agli albori di un nuovo giorno: il lunedi! Per me il lunedì è un invenzione diabolica del male, non riesco a farmelo piacere, lo detesto, non saremo mai dei buoni amici. Il lunedì mattina segna la fine del weekend, spazio temporale in cui si annidano i miei pensieri. Alcune volte sono così grossi e ingombranti che il lunedì mattina mi alzo dal letto con un bel gran mal di testa. E adesso chi me la fa fare ridimensionare e dar forma a tutti sti pensieri del weekend, con quale gioia e vitalità se la mattina sembro una mummia appena uscito dal suo sarcofago? Ci vuole un bel tazzone di caffè per cercare di svegliare quei pochi neuroni rimasti in circolo. Bisognerebbe proporre al Governo Italiano un referendum popolare circa l’abolizione del lunedì. Perchè sei giorni e non sette alla settimana? Meglio i numeri pari! Ma qui andrei a scontrarmi con il volere Divino. Meglio non avere guai di questo livello. Il lunedì per me rappresenta il classico giorno del ricordo. Ricordare la settimana appena trascorsa cercando di emulare e renderla più “vivibile” rispetto a quella precedente. Il lunedì è il giorno in cui sfido me stesso e le capacità di non far casini e litigi con i successivi giorni. Idee, speranze, sogni, ambizioni, illusioni… tutto in un attimo al primo “batter ciglio” appeno sveglio del lunedì mattina. Dai pensandoci su, non è proprio un cataclisma il primo giorno della settimana ma è solo la mia “catastrofia” che me lo impone come imbrattato di nero nel registro dei brutti ricordi. Se la vedo in un’altra ottica potrei definire il lunedi come “il primo giorno di una nuova vita che si rigenera senza che io lo sapessi”…

E per voi, il lunedi è tragico o positivo e pieno di vitalità????