Archivi tag: elezioni

Ci sto provando…

Più passa il tempo, meno tempo rimane prima del Voto del 25 Settembre e più sento di essere confuso.

Confuso di questi giri di valzer della Sinistra, degli slogan di vittoria della destra… come è giusto che sia…

Ieri sono riuscito a vedermi solo Calenda su La7 poi quando mio padre ha girato su altri canali in cui vi erano programmi che parlavano di Politica allora li ho mollato gli ormeggi.

Sempre ieri mentre leggevo un quotidiani alla fine mi sono detto “Che palle!”

Eppure ero partito con grande entusiasmo, manifestato anche qui sul blog ma poi… non so forse vedo la nostra situazione come un bambino a cui è stato promesso un giorno una visita in un parco giochi.

C’ho un senso di insoddisfazione… che posso farci…

La Sinistra che ancora cerca una propria geolocalizzazione, una propria identità… una Sinistra ancora troppo frammentata in piccola partiti che si fingono di dettare legge… un senso di conciliazione che tarda ad arrivare…

Sin dal mio primo voto speravano che la Sinistra fosse una casa accogliente, priva di crepe e di contraddizioni, una casa che non vivesse di calcoli matematici per andare avanti e non di orizzonti ancora vuoti e poco romantici… una casa con delle fondamenta di prima qualità e non rattoppare un imbarazzo fin troppo evidente…

Vabbè, forse devo resettare le mie ambizioni e il mio romanticismo e vedere la realtà per quella che è…

Raffaele

Pubblicità

Ci sta…

Seguo con molto interesse le vicende di Carlo Calenda.

Lo seguo suoi Social molto più del Partito Democratico e dei suoi eletti.

Mi piacciono in parte le idee di Azione, il suo essere anti-populista e anti-sovranista e convintamente Europeista anche se il suo neo, il suo piccolo neo è la scarsa attenzione ai temi ambientali oramai usati solo come slogan fine a se stessi.

A due mesi dal voto sono molto indeciso, anche se più o meno sarà quello il mio orizzonte.

Va bè, piccolo incidente di percorso. Il fatto che è stato quasi sempre lineare con la sua propaganda senza troppi valzer fanno ben sperare specie per l’alleanza appena firmata con il Pd… anche se, perdonatemi non comprendo come qui in Italia i “piccoli Partiti” devono dettare le regole e tenere sotto scacco i Partiti più grandi… e sappiamo benissimo che molti Governi sono nati dalle frizioni nate con questi piccoli movimenti.

Letta è dovuto scendere a patti con Calenda e non viceversa come erano nelle logiche intenzioni.

A Enrico non dispiaceva accogliere i naufraghi 5 Stelle e stringere un’altra amicizia con Di Maio… si sa dei voti in più non guastano mai…

Ma bisogna scendere a compromessi…

Sbrigatevi! La Destra sta giù gustando le bollicine della Vittoria, e credo che sarà così alla fine della fiera… se ci deve essere partita, essa deve essere giocata alla pari almeno fino al Primo Tempo, per dare un pò di brio a questa torrida Estate….

Perdonatemi ma è solo una mia constatazione di uno che questa mattina leggendo i quotidiani si era già stufato di questa campagna elettorale ancora privi di contenuti e anche di interesse…

Si salvi chi può?

Raffaele

Bhò, non saprei…

E’ da quando che è caduto il Governo che il mio interesse per la politica è lievitato, è aumentato sensibilmente.

Ho ripreso a vedermi con più interesse i Tg e i programmi di approfondimento e il martedì e il venerdi mi reco in edicola per comprare i quotidiani.

Mancano due mesi alle elezioni e c’ho una confusione in testa che non potete immaginare. Non so nemmeno se andrò a votare… thò… eccovi servita una bestemmia morale.

Forse sto sprecando tempo inutile visti i soliti personaggi che ruotano intorno al Parlamento.

Ormai tutto sembra essere diventato una telenovela latino-americana.

Eppure dentro di me un pizzico di curiosità c’è.

Vorrei essere uno psicologo per ragionare sul pensiero dei politici, su ogni loro sfaccettatura emotiva e razionale e farmi due risate davanti alla tv mentre sorseggio una bella birra ghiacciata.

Non so se proverò a raccontarvi qualche mio sentimento qui sul blog… ho qualcosa in mente.

Ma posso dirvi che leggendo le prime pagine dei quotidiani mi sto facendo delle enormi risate… ma sono convinto che presto ritornerò serio perchè c’è poco da scherzare, ahimè….

Benvenuti in Italia, Signori!

Allora, da dove incominciamo :D

Volevo fare due post divisi ma forse è meglio farne uno e sintetico dei miei due pensieri che ho voglia di annunciarvi.

Punto prima.

Figata!

Uso il gergo giovanile per indicare il piacere che ho provato questa mattina a giocare a Basket con i miei ragazzi dell’Oratorio. E’ stato emozionante riprendere in mano la palla a spicchi dopo ben oltre 14 anni, palleggiare e provare e fare qualche “terzo tempo”. La meccanica di tiro è discreta e nella partitella ho fatto un bel pò di punti specie nelle penetrazioni. Ogni tanto prendevo qualche roboante “tabellata” o “mattonata” con dei tiri senza un perchè ma l’importante è che mi sono divertito e ritornato, in qualche attimo, adolescente.

Da riprovare, da rifare…

L’estate, la mia, grazie anche al periodo vissuto in famiglia con le mie sorelle e la mia nipotina non poteva non iniziare meglio di così 😛

Punto secondo.

Pensiero Politico.

Ahia!

La Sinistra ha vinto nei Ballottaggi di ieri alle elezioni comunali. Ok, perfetto. Letta è giusto che festeggi ma fino ad un certo punto.

L’affluenza è stata ai minimi termini con l’autogol dell’elettorato del Centro Destra che ha mancato il suo appoggio ai candidati delle principali città italiane nei suoi momenti cruciali.

Il Centro Sinistra ha vinto, con merito, quando dall’altra parte non c’è stata, non si è verificata una alleanza solida ed efficace (vedi Verona per esempio).

Il Pd dovrebbe preoccuparsi per la disfatta (annunciata ormai da tempo) dei 5 Stelle… praticamente inesistenti, complice il delicato momento che vedono “Conte e Co.” coinvolti complice la Scissione interna causata e padroneggiata da Di Maio.

In sintesi, caro Letta più che all’ex Premier in vista delle elezioni Politiche della prossima Primavera non è meglio strizzare l’occhio un più… al Centro?

Oddio… li la situazione è un pò imbarazzante con Toti, Calenda e Renzi che di certo non sono buoni compagni di banco. Letta dovrebbe sperare in ulteriore “erosione sentimentale” tra Meloni, Salvini e il Cavaliere, perchè caro Enrico arrivare, minino, al 40% facendo l’elemosina tra i reduci pentastellati e il magma centrista è una impresa ardua. Non ti invidio.

Prepariamoci, insomma, a un inverno bello denso di colpi di scena… oh… ammesso che il Governo superi l’estate!

Perdonatemi per questo pensiero politico un pò scherzoso ma non ho la cultura per affrontare temi complessi e articolati, sono solo un giovane che ogni tanto si perde nei labirinti dei suoi perchè.

Buon inizio di settimana a tutti!

Raffaele