Archivi tag: estate

Estate amara…

Questa Estate 2021 che per passare in rassegna è tutta da dimenticare per me. Non è mai iniziata e sembra nella sua ombra non finire mai.

Niente serate con gli amici. Poche e prive di sapore.

Molti propositi di cambiamento andati via via scemando come questa senso di incompiutezza che mi porto sulle spalle da un bel pò di tempo. Non ho neanche vissuto il tempo della dolcezza con le mie sorelle e con i miei parenti.

Retrogusto Amaro, io che ho sempre apprezzato il lato dolce della Vita.

Ho vissuto una stagione dentro un blocco di cemento, il mio destino ha provato a disegnare traiettorie, balli improvvisi che non rientrano nel mio repertorio.

Ho come la sensazione di aver fatto un lungo sonno, con quell’impasto di saliva che mi risulta acre al mio gusto e alla fine non ricordo nemmeno un sogno. Forse avrò sognato qualcosa di bello ma la mia memoria in questi tre mesi è risultata molto distratta…

e c’è il mare che ancora mi aspetta con la sua poesia ora che dentro me vivo una eterna malinconia…

Raffaele

Compromesso

Questa estate che sta volgendo al termine è stato innanzi tutto l’estate del compromesso. Non di un punto di equilibrio, ma di un punto in comune tra giorni di ordinaria follia e di regressione della mia felicità.

E’ state per me una estate un pò amara con rari momenti di dolcezza. Sono andato solo una volta a mare e sono uscito pochissimo con i miei amici. Ho avuto una estate di forte instabilità emotiva… è stato come viaggiare sulle montagne russe, alternando momenti di solitudine a voglia di socialità come le partite di calcetto per esempio…

Ho molto lavoro da fare per trovare il mio punto di equilibrio, una certa fisionomia della mia serenità. E’ stato un lungo viaggio intorno ai miei pensieri che cercano ancora una luce per produrre loro stessi luce…

Sono riuscito a trovare un pò di equilibrio solo stando insieme alla mia famiglia, per fortuna, a giocare, a ridere e scherzare con i miei cugini. Li sono riuscito a esprimermi nella mia naturalezza ma appunto come dicevo con gli amici ho spesso fallito rinunciando a delle uscite e inventandomi delle scuse. Con loro non sono riuscito a trovare la serenità che cercavo e non riesco a spiegare bene il motivo…

La playlist di questa mia estate risulta essere composta da pezzi monotoni e vuoti di una tonalità che in fondo rispecchia il mio essere…

o forse semplicemente l’estate non rispecchia più il mio essere.

Punto e a capo!

Raffaele

Torno subito… ma anche no!

Sono un pò vecchietto e credo di avere un pò di esperienza qui sul blog e so che in questo periodo molti di noi vanno in vacanza e mettono e metteranno in stand-by per un mese o due il proprio spazio virtuale annunciando per il loro ritorno alla quotidianità grandi cambiamenti… io francamente a queste pause e prospettive di grandi cambiamenti non ci credo molto, per me non sarebbe salutare per la mia ispirazione staccare la spina per un periodo così lungo con il mio blog. In nove anni di “Lascia Vivere il Pensiero” mi sarà capitato forse una volta. Non lo so ma non credo molto a queste pause, mi mettono un pò d’ansia anche perchè se ho qualcosa da dire o da comunicarvi non posso rispettare le mie vacanze. Ho provato in passato anche qui sul blog di digiunare per un pò ma è stato deleterio. Certo ci sono periodi che vi scrivo quasi tutti giorni e periodi in qui mi faccio sentire più di rado ma dipende dal mio grado di alta ispirazione. Forse sbaglio ma la penso così. Per me la poesia non va mai in ferie magari il caldo può ostacolare il flusso delle mie parole ma l’arte non conosce periodi di pause, non conosce e non ha particolari stagioni…

E voi, la pensate come me?

Ci sentiamo… oh non mi lasciate solo in questo periodo estivo eh?! 😛

Buon lunedi e buona vita 🙂

Ho scoperto…

Ho scoperto che il caldo alla fine lo sopporto, riesco a lenire amabilmente i suoi effetti…

se riesco a stare senza ventilatori o condizionatori specie a pomeriggio durante la pennichella… anzi non mi va molto a genio quell’aria fresca che mi arriva addosso indisturbata… mhà… forse non sò…

se si pensa che la crescita dei miei capelli ha toccato ogni record questa estate… mi ritrovo perennemente con la stessa docilità di avere un casco 24 ore su 24…

doccia con acqua non troppo fredda ogni giorno, dopo aver portato a spasso birillo, ogni giorno… perchè il sudore proprio non mi va a genio anche se evito di mettermi le canottiere e vedermi vestito a mare sembro più un eschimese che altro…. mio padre che mi maledice perchè in macchina non oso restare con l’aria condizionata…

chi mi sopporta chi…

Buona estate 😀

Raffaele

Eh…

foto tratta dal web

 

Che io c’entri poco con la mia terra, la mia storia e le mie origini questo è dato di fatto. Ormai mi conoscete e sapete che l’estate è il periodo della mia esistenza che amo di più…

se pocca… come un pinguino artico che si protrae nel fare ferragosto con 35 gradi all’ombra e senza nemmeno un ghiacciolo da gustare in santa pace…

E si… detesto il caldo anche se ho deciso comunque di farmi crescere i capelli e la mia folta barba,

anche se non ami particolarmente le giornate lunghe, quelle in cui il sole non si annoia mai e quasi non volesse lasciare posto alla luna… per me le giornate finiscono alle 20… credenza mia personale…

anche se quest’anno la mia situazione precaria la affronterò in maniera diversa…

andrò contro-corrente… andrò a mare e nei posti più disperati, uscirò tutti i giorni con gli amici anche se tutte coppiette e il verso di una poesia di Ligabue “un’amore che comincia d’estate…”  ormai lo posso tranquillamente cestinare, anche se mi dovrò assorbire ore e ore di climatizzatore a casa o in macchina con mio padre, anche se dovrò studiare con tutta la mia pelle bianca che si liquefa nel primo pomeriggio per un concorso in ambito sanitario, anche se dovrò portare a spasso il mio cane di sera perchè è un chiacchierone e tenerlo a bada nel mio giardino di casa con tutti i miei parenti diventa una missione impossibile…

e niente… quest’anno mi voglio fare male da solo e fare tutto e l’incontrario di tutto…

speriamo che funzioni questa pazzia!

Raffaele