Archivi tag: friend

Foglia autunnale

Semplice come questa foglia autunnale che ha perso, smarrito il suo fiore mentre ti sto cercando tra le pareti unte del mio cuore e non conto il tempo che mi divide dal tuo sospiro. Pietra lavica che altera e smussa il mio pensiero algebrico. Ora che da quel giorno in cui venni da te a dirti addio, ora che tutto sembra avere un fine, ora che potrei essere io quel virgulto che stavi cercando… non nasconderti, furtiva, nelle crepe del mio silenzio, non ricucire maternamente il mio destino. Lasciamoci andare nel punto esatto dei tuoi occhi in cui ti ho persa, nel punto effimero in cui mi sono perso senza che contassi il tuo primo, fresco e ingenuo sorriso e non cercherò alibi…

Buona Vita Amica mia

Raffaele

A volte…

A volte mi comporto come uno str…o con i miei amici declinando all’ultimo un invito per uscire come nel caso di ieri per andare al cinema…. a volte non mi rendo conto di come io sia importante per loro, di che grande considerazione ho nei loro pensieri. Ma sono un tipo solitario che a volte si chiude in se stesso e predica la sua felice malinconia. Sono indeciso se domani devo andare alla veglia di Natale e stare un pò con loro passando la nottata in amicizia oppure andare a cena dai miei zii e i miei due cugini… non so… io avrei preferito rimanere a casa. Speravo in un bel Natale ma si sta rivelando un disastro. Eppure sabato scorso sono uscito e mi sono parecchio divertito, una bella serata giocando a bowling e passeggiando tra le strade del paese ma poi la mia felicità è come se si evaporasse nel giro di un giorno… non credevo che mi dovevo impegnare ad essere felice, credevo fosse un’atto naturale come respirare o muovere le ciglia o forse devo battermi contro la parte fragile di me che chiede di chiudermi nel mio guscio e aspettare una stagione a me più favorevole o congeniale… ricaricare le batterie…

Raffaele

Non importa

“E non importa il come, il dove e il se…”

L’amicizia non ha un luogo prefissato con cui far riecheggiare la propria luce, la propria felicità, il proprio immenso cosi denso di significato che vale sempre la pena viverlo ogni istante. Spesso la prima cosa, la prima domanda che si pone dopo che si ci si è incontrati è :”Bhè dove andiamo stasera?” E a volte vorrei rispondere in maniera non troppo poetica ma sincera :”Il mio cuore oggi è aperto!” Perchè in fondo il nostro cuore è un habitat sano dove far crescere i nostri leggeri pensieri e contemplare il cielo in vetta ad un emozione… Mio padre una volta mi disse in maniera piuttosto sarcastica :”Ma voi sempre a mangiare andate per stare insieme?” una critica a volte giusta. A volte si usano i pub, le pizzerie come luoghi di incontro e il cibo una scusa per incontrasi e chiacchierare mangiando una gustosa pizza… non ci trovo nulla di male, purchè il locale o qualunque altro luogo sostituisca il senso più vero dell’incontro tra amici… una pace duratura che rivive tra le risate e le parole sincere, i ricordi, le barzellette, i programmi per le feste… A volte ci è bastato prendere una chitarra e cantare per lunghi momenti davanti al cortile del nostro piccolo castello, a volte è bastata una passeggiata lungo il mare per essere felici, certo l’inverno limita tutto ciò ma nulla più ossidare l’amore che circola in gruppo di amici che si vogliono tanto bene… Le attese per i rientri degli universitari, le visite tra i presepi viventi dei nostri paesi, la classica domanda del dopo Natale “Ci facimu a Capodanno?” 

La felicità che non ha prezzo…

Raffaele

Amico mio

foto tratta dal web

“Amico mio, accanto a te non ho nulla di cui scusarmi, nulla da cui difendermi, nulla da dimostrare: trovo la pace… Al di là delle mie parole maldestre tu riesci a vedere in me semplicemente l’uomo…”
Antoine de Saint-Exupery

Bisogno urgente di amicizia, in questa estate torrida, dove il caldo sembra sciogliere ogni vincolo, ogni legame che unisce un anima solitaria ad un altra. L’eco composto da più voci che divampa lontano, nelle ore, nei giorni di una fortunata vita. Il rumore di un fragrante abbraccio. Il silenzio di mille parole non dette, ma solo pensate…

Buona Vita 🙂

Raffaele

Natale da… palo! :D

foto tratta dal web
foto tratta dal web

 

Natale da… palo! Prossimamente al cinema! ahahahah scherzo ovviamente. Quest’anno per vari motivi passerò metà delle festività natalizie con i miei familiari e metà con i miei amici che per motivi di studi e alcuni per lavoro si trovano al Nord e li ritrovo tutti insieme in queste occasioni qui nel mio piccolo paese. E non vedo l’ora… mi sto preparando non solo spiritualmente, ma in maniera più vera e autentica per questo Santo Natale… allegria sempre e comunque! Ora, io ho un rapporto speciale con la mia combriccola di ragazzuoli, i miei momenti più belli della mia vita li ho condivisi in parte con loro… solo che c’è un piccolo problemino… la maggior parte di loro… il 90% diciamo, annotandovi un breve statistica, sono fidanzati… Sono felice per loro, con tutto il mio cuore, la loro felicità è anche la mia… solo che… a volte… tendo a non uscire con loro… ad evitare… isolandomi e facendo il classico “asociale”… perchè non vorrei fare da “palo” appunto. Espressione istrionica con la quale intendo quasi di essere un intruso in mezzo a tutti i “fidanzatini”. A volte devo sperare che qualche mio amico o amica single come me esca con loro così da poter uscire anche io tranquillamente. Lo so… sono il solito esagerato, paradossalmente esagerato… è solo che a volte mi sento fuori luogo, non mi sento bene emotivamente… premesso loro non mi hanno mai escluso anzi mi hanno sempre fatto sentire importantissimo nel gruppo… solo che a volte non mi sento a mio agio. E la colpa non è mica loro, dei miei amici, ma è soltanto mia. Non me la sento di cambiare gruppo, sarebbe un pò come tradirli per l’affetto che mi hanno sempre dimostrato, ma a volte dovrei uscire con altre persone e fare magari nuove conoscenze. Se sono a 28 anni single, la colpa è solo mia. Non sono stato un esperto dell’amore, mi definisco un “analfabeta” e si ci ripenso alle storie andate in malore anche per via del mio carattere impulsivo e un pò troppo sentimentalista, un pò di tristezza ora mi viene. Quanti treni sono passati, quante chance non sfruttate e che mai più ritorneranno e ora sto li a leccarmi le ferite… come vorrei tornare indietro… ma sono convinto che farei gli stessi sbagli… avere una dolce metà con cui condividere la propria esule vita mi manca parecchio. Ma non vorrei farne un dramma, la colpa è mia, ripeto, che esco poco e conosco nuove persone, nuovi ambienti, nuove opportunità sociali. A volte ho paura di ri-comettere gli stessi sbagli di un tempo che fu… e rimango pietrificato mentre il destino cerca invano di sforzarsi con la sua fantasia. A volte capita che mentre nei locali o a casa di qualcuno di loro a vederci un film le “coppiette” di scambiano le carezze io per non rimanere da palo cerco disperatamente qualche mia amica in chat da poter scambiare qualche messaggio! ahahahahah eh si sono messo proprio male male, ma non demordo, forse la Vita come è giusto che sia mi vuole indicare altre strade o altri percorsi da affrontare diversi dall’Amore che per ora è e forse deve rimanere parcheggiato in qualche parte dei miei pensieri… non è ancora tempo… e forse la mia dolce metà arriverà senza nemmeno che me ne accorga… bhò speriamooo…

Buone feste cari Amici!

Un abbraccio!

Raffaele 🙂