Archivi tag: happy

“Dottore che sintomi ha la Felicità?”

“Dottore che sintomi ha la Felicità?”

Spesso me lo chiedo mentre osservo immobile l’ultimo tramonto della mia giornata. Me lo chiedo perchè ho bisogno di sapore che sapore essa ha, se tra le verdi colline del nostro paese e un soffio di bellezza c’è posto anche per me nel suo cuore.

Capita e capiterà attraverso questi miei pensieri di provare ad esplorare un pò quella luce riflessa che dirada la nebbia in un giorno di pioggia, in una notte che cerca ancora di essere impreziosita dalle sue stelle, se quella pazzia che cerco in una lacrima abbia ancora la sua tenera fragranza. L’inesauribile calore che mi accoglie quando perdo l’equilibrio mentre tento un salto nel vuoto, mentre scorgo dalla finestra piccoli passeri nati da una accogliente primavera.

Perchè sono convinto, nella mia più totale fragilità, che la Felicità mi appartiene. Gli do ancora “del lei” come segno di rispetto, di osservanza di certi ruoli ma forse sbaglio perchè essa è entrata dentro di me sin dal primo amore dei miei genitori, nell’abbraccio di una mia cara amica, mentre cerco ispirazione per nuovi versi mentre sorseggio colori di un inatteso arcobaleno…

A presto,

Buona Vita 🙂

Raffaele

Sentirmi felice, grazie!

In questa fase della mia vita sono felice, davvero. E’ una fase della mia esistenza in cui mi sto esprimendo davvero tanto tramite la scrittura qui sul blog a ritmo di una poesia al giorno. Da gennaio non mi sono mai fermato, continuando a rompervi le scatole con i miei strampalati pensieri… ma è un tempo molto prolifico in cui prendo il mio block-notes, ascolto un pò di musica e i miei sentimenti che iniziano il loro ballo amorevole, dolce e sensuale…

E qui, ho trovato nuove amicizie con cui relazionarmi, condividere le mie emozioni, una interazione continua anche solo con un semplice like….

E’ bello per me sapere che le mie poesie suscitano in voi qualcosa di aromatico e che le mie fragilità arrivino nel vostro cuore… sono solo un giovane alla ricerca della sua meta, della sua luce con la quale si diverte a giocare con le sue stravaganti parole di seta…

Finchè la mia curiosità e la voglia di sperimentarmi avranno un peso leggero e candido sulla mia logorroica Felicità voi mi troverete qui!

Vi aspetto!

E grazie di esserci!

Così tanto per ricordarvelo 😛

Raffaele

Buona Domenica!

Una Buona e Santa Domenica a tutti cari Amici! Qui nel Salento fa 14 gradi, il sole inizia a far sentire la sua voce ed si prometta di essere questa domenica una bellissima e avvolgente giornata.

E da voi che tempo fa?

Certo il vento risulta essere un pò fastidioso, come al solito del resto, ma com’è che si dice… SALENTU, LU SULE, LU MARE E LU JENTU… ecco appunto… bisogna stare ben coperti e non fare troppo i “focosi”.

Questa mattina mi sono svegliato stranamente di buon umore. Sveglia intorno alle 7. Colazione, un pò di tv, preghiera mattutina e poi un salto all’edicola per rifornirmi di buone notizie per l’intera e prossima settimana. Sono appena tornato dal bosco dove ho portato a spasso Birillo, il mio cane. Mezz’ora di camminata veloce, giusto per continuare a tenermi in forma. Adesso starò per un oretta qui sul blog, poi un pò di lettura, pranzerò e poi mi toccherà vedere la mia Inter che spero mi regali un sereno pomeriggio 😛 una bella video chiamata con mia sorella dall’Emilia, di nuovo passeggiata con il cane, un pò di musica e poi spero nella serata di uscire un pò con i miei amici per poi rientrare e vedermi su Raisport una partita di Basket.

Tutta qui la mia domenica 🙂 poi c’ha messo del suo pure mia madre che mi ha preparato come dolce una bella caprese!

Come vedete sono uno che programma per filo e per segno l’intera giornata, un carattere militare sembrerebbe… ma magari… invece sono un ragazzo molto istintivo che progetta tutto ma che alla fine non ne fa una di quello designato in precedenza…. oh altrimenti non mi chiamerei Raffaele!

Qui dal Salento per ora e tutto… a risentirci!

Buona Vita Amici! 😀

Bella Domenica

Bella Domenica, nonostante fosse uggiosa e molto ventosa con le orecchie all’insù del mio cane mentre lo portavo a spasso: mattina e pomeriggio, giusto per farmi due passi, senza musica, solo il silenzio di un paese che sembrava ancora dormire. Quelle domeniche in cui senti la voglia di vivere, strano per un estremo sentimentalista come me. Mia madre che mi prepara le tagliatelle a pranzo e la sera per cena un tralcio di pizza, per un attimo la dieta in panchina… è domenica… e poi una piacevole chiamata con la mia migliore amica che non sentivo da quasi un mese, organizzandoci per i prossimi nostri incontri in oratorio. Poi davanti alla tv: calcio e basket. Esultare per Guardiola che con la sua squadra vola nel campionato inglese di calcio e poi la Virtus trionfare in maniera netta nel posticipo di serie A (oh mettiamo le cose in chiaro, io in realtà tifo Fortitudo) e poi prima di andare a letto, anche se non avevo molto sonno, lettura del primo libro sapienzale della Bibbia, Giobbe, immergermi in una forma di poesia già intravista nelle mie preghiere mattutine con i Salmi. La voglia di diradare questa domenica anche nei miei futuri momenti che non sempre saranno sazi di quella innocenza vissuta in quel tempo. Capire che in fondo ogni giorno può essere Domenica, basta non perdere le chiavi del mio cuore e ritrovare anche in questo giorno di pioggia quella felicità da preservare all’attenzione della mia ombra… come diceva in fondo Charlie Chaplin “Un giorno senza felicità è un giorno perso…”

Ecco alimentare continuamente la mia memoria allora!

Buon Lunedi, forza e coraggio!

Buona Vita!

Raffaele

Sono un giovane come voi…

Sono un giovane come voi, anche se mi sto avvicinando sempre di più all’età adulta. Ho ancora tanti sogni da far risplendere. Ho ancora un cuore con cui oliare per bene i suoi intricati meccanismi. Ho ancora sete e voglia di Vita, anche se a volte il mio pensiero tende ad esplorare sentimenti tortuosi e disconnessi. Sono un giovane come voi e capisco che questo brutto periodo in parte vi sta togliendo energia e voglia di vivere, ma dobbiamo alimentare questa piccola fiammella che c’è in fondo al tunnel. Ora vediamo tutto nero. Nessun colore con cui rispecchiare il nostro amore e la nostra innocenza. Ma è tempo di credere in un tempo migliore. Bisogna avere ancora un pò di pazienza prima di uscire da questo incubo. Non dobbiamo abituarci a questa stanchezza che rende sempre di più sottile e trasparente la nostra anima. Ci mancano tante case certo ma manca ancora poco, dobbiamo ancora fidarci e nutrire rispetto al nostro destino. A me mancano le cose che prima ritenevo quasi banali come un abbraccio a un amico, un uscita la sera in piazza oppure una partita di calcetto il giovedì sera. Lo so che il tempo a volte sembra essersi fermato, impantanato in qualche sabbie mobili dell’indifferenza. Ma dobbiamo sapere perdonare questi anni che sembrano sfuggirci tra le dita, perdonare questo distacco netto con il mondo, una umanità che sembra avere perso il suo volto e le sembianze di un tramonto estivo. Da un anno stiamo correndo questa maratona senza una preparazione fisica adeguata, a volte andiamo avanti con la forza della disperazione, andiamo avanti pensando al passato dove i nostri nonni hanno conosciuto davvero la fame e la miseria, ora essa si cela di nascosto fin dentro un nostro sentimento. Stiamo attenti a non diventare poveri di spirito ma serve fedeli di una unica e grande Gioia. Mancano pochi chilometri. Il traguardo è vicino. Sentiamo il giubilo delle persone al nostro arrivo… niente più tornerà come prima, scanseremo via i nostri forse e ogni dubbio che ci ha attanagliato la sera davanti a un thè caldo o mentre tristi guardavamo la nostra vita dalla finestra mentre scendeva la sera sulla nostra felicità, la sentiremo più originale che mai… abbiamo fede e fiducia… dai cavolo, resistiamo ancora un pò! Riscoprire il calore dell’attesa, riscoprire il soffice profumo della libertà, riscoprirci ancora giovani in cammino, riscoprirci artigiani dei nostri sogni, costruttori di pace… non facciamo cavolate proprio ora… rovineremo il sacrificio dell’umanità…

Raffaele