Archivi tag: Italia

Tentazione

foto tratta dal web

 

Secondo un sondaggio redatto per uno dei principali quotidiani italiani 1 italiano su 4 è tentato da questo nuovo fenomeno sociale chiamato Sardine. “Indigesto” ai sovranisti e a una buona fetta di populisti. Certo stiamo ancora alla genesi di questo movimento, di questo impeto di orgoglio contro una classe politica sazia di slogan e proclami di ogni genere, e sicuramente riempire così tante piazze in risposta ai venti gelidi del nord fa piuttosto riflettere. Certo non ci nascondiamo che le sardine virano verso sinistra che sembra aver perso la sua rotta, in cerca di un senso per il suo cammino. Scissioni, litigi hanno spinto questi giovani a reclamare un grido di speranza più che di aiuto. Perchè la politica si è fatta piccola non dando più voce alle nuovi generazioni che si sentono escluse da ogni percorso di vita di questa giovane nazione… non mi illudo e rimango con i piedi per terra guardandoli con profonda ammirazione e stima. Purtroppo nell’ultimo ventennio abbiamo visto molti eroi incagliarsi nel proprio ego, partiti che dovevano essere la vera rivoluzione attesa da tempo ma poi sono finiti per rottamarsi da soli nei propri confini non bene recitanti… le sardine dovrebbero scardinare questi limiti ma secondo la mia opinione devono avere e tracciare nell’imminente futuro una loro strada per non diventare la succursale e non un parcheggio per quella sinistra che si appella a loro per una rivitalizzazione di consensi e opinioni. Anzi dovrebbe essere, finalmente, una ricchezza e non un vento caldo nelle ore afose di questa estate sociale. Finalmente i giovani e chi è rimasto deluso da ciò che vedevano sui vari talk show, le varie crisi istituzionali o non si sentivano più rappresentati dai loro politici e rivendicano dei propri principi, senza ambizioni di potere che non ha fatto altro che corrodere gli stessi protagonisti che hanno le redini del nostro governo che cambia colore come dei vestiti usi e getta…

Perchè la Politica è una delle più belle forme d’arte esistenti in natura ma il problema è che i vari artigiani non sembrano più avere cura di questa bellezza sociale…

Siamo tentati, sono tentato… che male c’è?

Raffaele

Thank you!

E’ da 5 anni che porta avanti questo progetto del mio Blog. Ho tentato invano di portare il mio pensiero anche su Face. Il blog per me è uno spazio profondo e intimo della anima e la parola è frutto di una crescita e conoscenza delle mie emozioni che cerco di condividerle con voi ogni volta che posso… Anche se è un mondo virtuale, i vostri like e i vostri commenti di certo non lo sono, siamo un gruppo di amici che cercano di sperimentare il gusto più dolce della poesia o di un post divertente o di confessioni molto personali e non importa se abitiamo a mille chilometri di distanza l’uno con l’altro, la Potenza della parola ci permette di essere molto vicini e di condividere in pochi attimi una unica e conviviale emozione. Ecco, la Potenza della parola che non può di certo essere trascurata in questo frammento della nostra Vita, vite in continue evoluzioni. Ogni post è una tappa del nostro percorso, piccoli passi che amiamo condividere in un prato fiorito di ricordi e immagini varie. Con il blog mi vedrete crescere, scoprire ogni più rosea sfaccettatura del mio pensiero, capire il mio universo, apprezzare o meno le mie lune… è la musica dell’anima! Che sia usato come diario, o come contenitore della realtà il blog mi ha permesso in questi anni di conoscere il vero volto degli italiani, attenti e attivi nella passione per la parola, per l’arte della scrittura ed è bello ogni giorno aprire una finestra su questo mondo, su questa terra e annusare ogni sentimento che sgorga tra le righe di un racconto…

Thank you, buona Vita!

Raffaele

Parlando di Politica

Questa formazione del nuovo Governo Italiano è stata degna di una sceneggiatura di un film americano in corsa per i prossimi Oscar 😛 Ho avuto modo di seguire ogni pezzo, ogni intarso di questa avvincente storia sociale italiana seguendo ogni programma di approfondimento politico in televisione e su internet. Ma anche ho avuto di vivere questi eventi anche parlando e messaggiando con il mio migliore amico. Messaggi in cui esprimevamo i nostri pensieri, i nostri dubbi e ogni perplessità. Se face o nun se face stu governo? Se mintene d’accordo sine o none? La comunicazione di due domeniche fa mentre portavo a spasso il mio cane “Elezioni a Luglio! E’ saltato tutto!” ed io che rimango pietrificato da questa notizia mentre il mio cane si domandava del fatto che per 5 minuti sono rimasto di sasso a guardare il cellulare. Abbiamo passato molto tempo in queste settimane, io e il mio amico, a condividere opinioni anche contrastanti tra di noi ma comunque rispettosi come la “messa in stato d’accusa” preannunciata dai dei gruppi politici oppure le scelte fatte da essi circa i ministri inseriti nello scacchiere nel nuovo governo. E’ bello parlare, nel rispetto delle opinioni altrui, di politica… serenamente, anche con mio padre, senza essere etichettati e giudicati aspramente perchè si fa parte di uno o dell’altro schieramento… E dovrebbe essere anche nella Politica dei grandi… La politica è un arte oratoria e del concreto che non può essere sbiadita dagli interessi personali o da “ideologie usa e getta”… una politica che vive di un sentimento fanciullo…

Piccolo Pensiero…

Raffaele

Best seller

foto tratta dal web

 

Eh si, cari Amici, in questi giorni di ordinaria follia nel nostro paese sulla scena politica, ho pensato, ed un mio pensiero mattutino su che tipo di libro potrebbe essere, oggi, la nostra Italia.

Senza dubbio un Noir, un giallo!

Un “best seller” degno di grande popolarità, scritto dalle migliore penne della letteratura mondiali. Un libro straripante, ricco di colpi scena, che fino all’ultimo tiene con il fiato sospeso noi comuni mortali nell’incertezza di una parola di conforto sperando che questo racconto non superi pagine infinite. I personaggi nella trama sono dei valorosi ed anche le semplici comparse hanno un peso emotivo non da sottovalutare, crediamo che non li ritroviamo più ma invece… questi attori del libro possono però sfibrare la loro magia nel corso del tempo, posso decantare a lungo senza sapere il loro reale sapore… Il tempo della narrazione risulta incerto, le lancette dell’orologio impazzire. Secondi che diventano ore, ore che diventano attimi. Chi lo leggerà dovrà prima essere cosciente che gli sbalzi d’umore saranno all’ordine del giorno, che si potrà passare da un pianto ad una risata in men che non si dica… stando attenti a non prendere questo racconto come metafora di vita… ci potranno essere successive ristampe e successive correzioni!

“Chi lo vuole comprare?” 😀

Raffaele