Archivi tag: Italia

Stelle in saldo…

Sono appena iniziati i Saldi di inizio estate e mai come non mai i prezzi dell’ideologia politica sono venduti a prezzi scontati. Movimento. Movimento in circolo. Ogni estate un nuovo menù. La crisi esistenziale della sinistra, l’immigrazione che non si arresta, l’Europa alla ricerca di una propria esegesi della sua storia antica, i dilemmi unificatori del centro destra e i 5 stelle in rotta di collisione con la propria realtà.

Non è come cancellare il proprio passato eliminando file sconvenienti dalla cronologia del Computer. Non è come premere il pulsante reset quando si sta perdendo a una partita di Fifa alla Play. Non è come provare i rimbiancare il muro dopo che è comparsa una piccola macchiolina di umidità durante la notte di attese e di speranze.

Perdere la propria identità in questa lunga partita a scacchi è davvero pericoloso. Possedere l’arte della retorica per mettere in difficoltà il compagno di partito, ops! di movimento. Crisi di identità e non provare a guardarsi nello specchio la mattina dopo una una notte insonne tesa a ricordare giorni di lotta e di mistica profetizzazione elettorale. Il passato che ora ritorna e prova e decifrare il pensiero, prova in totale docilità d’animo riscrivere una nuova pagina di partito, ops! movimento.

Il Garante che difende i suoi principi fondativi contro l’Avvocato del Popolo teso a riformulare una operazione che sembra non avere una soluzione algebrica. I tempi del Vaffa contro la nuova educazione borghese. Il senso del perdono e dello smarrimento. Due rette parallele in questo cielo di stelle sole.

Rischio scissione, in parallelo con la confusione che regna nel nostro presente. Ognuno ha una sua idea ma per gelosia e avidità non sembra condividerla con i propri fratelli. Una moltitudine di capi. “Una parola è poca e due sono troppe!”

La fine di un inizio o l’inizio della fine?

I cinema che riaprono. Accomodatevi pure il cartellone questa estate sarà pieno di appuntamenti prelibati da non perdere! Buon appetito!

Raffaele

Pensiero politico- Anteprima

Dopo ben 1.170 articoli pubblicati mi piacerebbe dedicare alcuni miei prossimi pensieri sul panorama politico che mi vede coinvolto come semplice simpatizzante ed elettore italiano.

Premesso. Credo di essere di sinistra. Credo! Ancora del Partito Democratico nella fattispecie (non ho mai preso la tessera) anche se le ultime vicende del partito guidato da Enrico Letta e in precedenza da Nicola Zingaretti hanno sinceramente frenato il mio iniziale entusiasmo che mi ha visto negli anni passati seguire con molta enfasi le vicende di questa Arte di cui ne devo comprendere i lineamenti non sempre lineari.

Ma spero nelle mie future considerazioni di non far riferimento al mio “passato”. Non so se per me sarà facile anche perchè la mia cultura è davvero povera. Proverò a informarmi quotidianamente attraverso siti di informazione e visione dei vari Tg o attraverso l’acquisto di qualche quotidiano.

Credo che i giovani come me anche un pò disillusi non dovrebbero arrendersi nel comprendere una visione quasi vista mare della politica, perchè credo nel mio piccolo che benchè nella odierna politica non ci siano più i personaggi storici della Prima Repubblica ci sia comunque del buon materiale su cui parlare e chiacchierare come due amici al bar davanti a un bella birra ghiacciata.

Momenti di riflessione con qualche vena ironica e mai troppo seria e crudele… non mi appartiene quel genere di scrittura e non mi sono mai permesso di “bestemmiare” le ideologie dei miei amici o di chi mi con cui mi trovo a discutere della nostra realtà.

Sono solo un dilettante allo sbaraglio… perdonatemi 😛

Raffaele

Oggi magari no…

“Oggi Campioni, domani tamponi”… recitava così una immagine appena vista tra le storie su Instagram. Sono interista e lo sarò per sempre. Un pezzo del mio cuore è pazzo come questa squadra che continua a regalarmi forti emozioni. E lo so benissimo che c’è una voglia matta di festeggiare, di andare nelle piazze a gustarci questo trionfo. Ma la partita da vincere non riguarda quella del prossimo campionato di serie A, ma l’avversario da affrontare è uno che gioca spietatamente all’attacco, senza troppi patemi ci aspetta nella propria aria di rigore e ci colpisce in contropiede e si chiama Covid-19. Lo abbiamo forse sottovalutato, non lo abbiamo studiato bene tatticamente. Quella si che è una partita da affrontare con umiltà e con quel coraggio che contraddistingue ciascun essere umano che si ritrova adesso ancor privo di una adeguata manovra d’attacco. Quelle immagini fanno riflettere e fanno pensare, ma la Felicità può essere vissuta in altri modi come quella di coccolare la propria maglia stando sul proprio divano di casa. E nel Calcio, nello Sport, come nella Vita basta una piccola distrazione, un lieve momento di debolezza e si vanifica tutto e qui parliamo di un Sacrificio che va ben oltre un gol o un grande gesto atletico… il sacrificio di chi lotta ogni giorno da più di un anno contro questo avversario che sembra proprio non lasciarci nemmeno il tempo di “respirare”. Fin quando il possesso palla c’è lo avrai lui noi tutti dovremmo difenderci mettendo a frutto ogni palpito del nostro cuore… Quelle immagini fanno male… Perchè forse la stessa Vita vale molto di più di uno Scudetto, di un gol al novantesimo, di un sano sfottò…pensiamo soltanto alle lacrime versate in questo anno nel mare del nostro destino.

Raffaele

(foto tratta dal web)

Faccio fatica… non so voi…

Faccio fatica a comprendere la reale situazione politica nostrana. Faccio fatica a sentirne il suo tessuto, se può essere ancora pregiato o sfregiato e logorato dal tempo, faccio fatica a comprendere la sua trama. Fiction o realtà. Fin dove si spinge la nostra immaginazione nel non sentirci tremendamente distratti intorno a questa tela che sembra essere nuovamente disfatta nell’attesa di tempi migliori?

Il governo del Professor Draghi sarà una sfida nuova e spero non troppo prematura per la classe politica italiana, quella fatta di comizi e di promesse e di mance pre-elettorali. Sarà una nuova sfida da non perdere perchè per una volta tanto i nostri rappresentanti dovranno mettere da parti i loro interessi di partito per il bene comune ovvero quello della nostra Nazione. Destra e Sinistra e i 5 Stelle insieme per una visione più Europeista e più Green del nostro paese. Certo nelle prossime settimane il Parlamento non dovrà essere un Ring dove Pd, Lega ecc. faranno bagarre sui temi come quelli dell’immigrazione, delle politiche sociali e specialmente su come pianificare in maniera adeguata e non illusoria il tema del Recovery Fund. Il litigio e gli screzi di basso profilo che non diventino un piccolo teatrino per staccare la spina a un neo governo voluto dal nostro Presidente della Repubblica e pensare già alle futuri elezioni politiche dopo la fine dell’attuale legislatura. Che questo nuovo Esecutivo non diventi un laboratorio creativo dove sperimentarsi un pò come le amichevoli estive tra le varie squadre di calcio. Capire che il filo che separa il consenso da il dissenso tra le forze politiche e così sottile che in gioco c’è il destino e la credibilità del nostro martoriato popolo. Non ci potrà essere spazio per l’improvvisazione e che la vita di questo nuovo progetto politico non dipenda dalla lunaticità dei vari leader. Voi tutti dimostrate ai noi giovani che si appassionano alla politica o a chi come me rimane ancora spaventato dalle sue sembianze ancora medioevali che esiste ancora una Buona Politica non sbandierata nei vari Talk Show o sui social, ma una politica che entri nel cuore dei cittadini. Due anni, soltanto due anni per capire se ne vale la pena ancora la pena credere, credervi!

Buona Fortuna Italia!

Raffaele

La forza di un Gruppo… PensieroSportivoBlog

La Forza di un Gruppo. La voglia di condividere un unico obiettivo: la Vittoria. Con quell’aria un pò spavalda tipica della propria Gioventù. Un gruppo affiatato che condivide il sudore di una maglia, un gruppo dove il sacrificio di un compagno non risulterà mai vano, un gruppo dove il singolo, il mito del Campione viene sacrificato sull’altare dell’impegno e dell’umiltà.

Perchè sognare non costa nulla, non prevede alcun tipo di tassa, i sogni sono lo specchio della propria anima e questa Squadra c’è l’ha. Un’anima felice tipica della propria innocenza giovanile, un’anima capace di stupire.

Nessun spazio all’improvvisazione. Un direttore d’orchestra e i suoi componenti, ognuno con il proprio talento, pronti a incendiare l’atmosfera nel teatro del Calcio, producendo una melodia sopraffina e udibile fin dove la sua bellezza regna nel cuore di un fanciullo.

Sognare non costa nulla. Il cammino è ancora lungo. Gli ostacoli sono dietro l’angolo. Ma nessun passo sarà incerto se il proprio orizzonte ricama la freschezza di un inatteso destino. Questo destino che è andato a trovare l’ebrezza di un tempo mite, che si dimentica dei propri limiti. Questo destino che sembra aver trovato il proprio respiro in mezzo a questi ragazzi, esempio per chi è capace a dipingere, olio su tela, ancora storie di questa immagine. Nessuna immaginazione. La classifica e i suoi calcoli matematici non mente.

Divieto di sorpasso. Il sogno continua. Sembra essere affisso un cartello nello spogliatoio, il luogo dell’incontro e del confronto, un luogo per conoscersi e ammirarsi sotto questo tramonto che ha colori densi, che ha candide tonalità nel sorriso di una vittoria giunta allo scadere, di una vittoria lunga un abbraccio, di una vittoria che non si piega ai giudizi frenetici di parole ancora vuoti di sapore.

Perchè questo Sport finchè durerà ci regalerà ancora questo tipo di emozioni, di sussulti, di una conservazione di un pensiero che non cerca alibi quando cadranno le prime gocce di pioggia sulla propria pelle, finchè questo Sport non ci farà dormire la notte per paura che il sogno possa svanire al rintocco della sveglia, finchè esso ci racconterà storie come questo allora varrà la pena viverlo e amarlo!

Raffaele