Archivi tag: letteratura

Destino

Noi riusciamo ad avere una conoscenza soltanto parziale anche di quei fatti che influenzano concretamente il corso della nostra vita ed il nostro destino finale. Ci accadono poi altri innumerevoli avvenimenti, così si possono chiamare, che tuttavia senza neppure tradire il loro avvicinarsi ci sfiorano e trascorrono senza produrre alcun risultato e proiettare luci e ombre nella nostra mente. Se potessimo conoscere tutte le vicissitudini  nel nostro destino, la vita sarebbe troppo piena di speranza e timore, di esultanza e di disappunto e tale da non permetterci anche una sola ora di vera serenità.

Racconti narrati due volte, Hawthorne

Racconti narrati due volte

foto tratta dal web

 

L’ho iniziato a leggere pochi giorni fa, quasi per caso, nascosto tra libri molto più ben conosciuti di lui. Ben impolverato e quasi timidamente l’ho preso e ho iniziato a sfogliare le sua pagine tutte ingiallite stando bene attento a non rovinarle. Ho pure l’allergia alla polvere… “Racconti narrati due volte” di Nathalien Hawthorne (1804-1864). Non so come si pronuncia il suo nome e anzi all’inizio credevo fosse una donna e non un uomo. E’ insieme di 23 racconti di piccola-media portata. Ho letto i suoi primi due e ho trovato una scrittura molto raffinata, minuziosa in ogni piccolo dettaglio. Nel racconto ci sono spunti poetici e alla fine del brano c’è sempre una morale che l’autore te ne rende conto. Anche per riflettere e meditare in modo che il tempo non sia solo dedito alla lettura ma anche della riflessione circa l’insegnamento che quel racconto mi vuole donare. E’ un libro in cui la stampa risale al 1974! L’ho comprato per due euro in un piccolo mercatino dell’usato e credevo che avrebbe reso più voluminosa la mia piccola biblioteca e basta. Ma sto scoprendo di avere un piccolo capolavoro tra le mani. Ogni giorno leggo uno dei suoi racconti con un piacere immenso. Sorpreso dal fatto che spesso compriamo libri per la loro fama o perchè quel tipo di libro ha avuto successo e poi non ci accorgiamo che tra le bancarelle di un mercato ci sono piccoli tesori che purtroppo non vedranno la luce…

Addirittura per la mia allergia mi devo mettere i guanti, quelli in lattice perchè mi prudono subito le mani… ma ne vale davvero la pena! Non esistono libri di Serie A o B o Vip o Non Vip, famosi o non… ogni libro è una finestra spalancata verso la propria libertà!

Raffaele

Stanotte guardiamo le stelle…

foto tratta dal web

 

“Allora le dico che un giorno, a otto anni, sono tornato da scuola giocando con dei sassolini, che era il mio modo di passare il tempo visto che dovevamo camminare più di mezz’ora a piedi da solo. Ma quel giorno, quando sono arrivato a casa, la casa non c’era più. Non mi sono strappato i capelli, non mi sono messo a urlare. Tutto quello che ho fatto è stato sedermi su un muretto e mettermi ad aspettare che qualcuno mi venisse a prendere… Non ero nè triste nè felice, giocavo con i miei sassi e mi chiedevo chissà perchè quel giorno la strada di casa proprio non me la ricordavo…”

Stanotte guardiamo le stelle, Ali Ehsani

Un capolavoro, ve lo consiglio assolutamente di leggerlo!

Percorso

foto tratta dal web

 

 

“Io credo che alla fine quello che noi siamo davvero è scritto in quello che è stato il nostro percorso. Tutte le altre cose presenti negli elenchi che scriviamo, semplicemente non erano parte di noi, sono falsi obiettivi che mettiamo li per sentirci migliori. In realtà potremmo benissimo non prendere mai una decisione nella vita e lasciarci guidare dall’istinto. Anzi, sono certo che saremo un pò tutti meno stressati se ci abbandonassimo al flusso delle cose senza avere la presunzione di poter cambiare questo o quel percorso.”

Magari domani resto, Lorenzo Marone

A volte mi sento paralizzato dai miei stessi pensieri, vittime di logiche impure, pre-confezionate e mal funzionanti. La ragione a volte mi rende schiavo del tempo e la mia libertà boccheggia dentro il proprio passato, assaggiando l’amaro dei ricordi… A te istinto, invoco il mio perdono…

Raffaele