Archivi tag: life

Pensiero

Ho imparato che bisogna voler bene a tutti. Ma mancare il saluto a qualcuno. Mai ignorare qualcuno. Nella vita abbiamo bisogno di tutti senza nessuna distinzione e nessuna classificazione. Non esistono amici, partenti o conoscenti di serie A, B,C… perchè potrebbe succedere, qualora il destino si ubriacasse di imprevedibilità, che quelle persone che ritenevamo uniche, insostituibili, fondamentali, quelle a cui abbiamo donato ciecamente il nostro cuore, nel momento di sconforto o di inesorabile aiuto… si quelle li ci possono a sorpresa voltarsi dall’altra parte, ignorare la nostra umile richiesta di soccorso e invece quegli individui a cui abbiamo dato poca importanza, eclissate e forse mal sopportate, proprio quelle…

Nella Vita mai dire mai…

Raffaele

Annunci

Incostante o ipocrita?

Ultimamente mi sento giù. Non ho molta voglia di leggere e di scrivere. Non ho molta voglia di uscire la sera o di fare qualche mia pazzia che mia ha sempre contraddistinto… E come se fossi un piccole fiore, va bè rettifico… semmai una pianta crassa che ha bisogno di una sorgente per cui riprendere a fiorire. Cerco nei film, nelle canzoni qualcosa che mi riprenda la normale mia vita quotidiana, io che della routine ne faccio la mia propaganda, ahimè… sostengono i posteri, della mia vita…

Prima mi svegliavo presto la mattina e con tanta energia e voglia di fare. Studiare per il concorso, impegnarmi in oratorio, leggere e scrivere sempre con gusto e garbo, vedere tanto sport alla tv…

Ora mi sveglio tardi la mattina con energia a secco. Ho trascurato i miei studi, deludendo in parte mio padre che tanto ci tiene a questa prova concorsuale, non mi va ne di leggere e malapena riesco ad inventarmi qualche bella opera e la sera alle 10 sono già a letto…

Un apatia senza confini…

Eppure ogni giorno, dentro di me, cerco di trovare sempre nuovi stimoli per rendere la mia vita più felice… come uscire con qualche amico per fare qualche foto su instagram, studiare assiduamente e con costanza, approfittare del tempo libero per riprendere la mia battaglia persa con l’inglese, mangiare in modo equilibrato e non abbuffarmi durante i pasti, smetterla di provarci con tutte le ragazze perchè l’amore non va cercato semmai desiderato…insomma impegnarmi ad essere una persona migliore, perchè alcuni lati fragili ormai non li sopporto più. Vorrei impegnarmi per sfruttare quel minimo talento che ho per la scrittura ma appena prendo carta e penna inizio a diventare una statua di cera, mi mando a quel paese e via… e credo che comunque ho ripreso a parlarvi qui sul blog sia già un buon segno…

E che a volte sono stanco di me stesso… sono sempre stato un diesel… ci metto molto tempo per mettermi un moto… ma il mio pensiero per ora non mi ha mai abbandonato… ho tanti progetti e forse troppi e a 30 anni non so ancora cosa voglio fare nella vita… che io sia ipocrita o un eterno incostante…

perchè ciò che sono non lo sarò mai…

Raffaele

Strani pensieri

foto tratta dal web

 

Sono un pò di giorni che ho dei pensieri per la testa. La voglia di abbandonare facebook e iscrivermi su instagram e provare a raccontare la mia modesta e scarna vita attraverso le immagini correlate da qualche pensiero poetico…

mi manca solo questa…

Potrebbe risultare la stessa cosa, la solita minestra riscaldata…

Questa voglia di apparire alla fine non mi appartiene. Solo ultimamente faccio dei selfie. Io che a malapena mi guardo allo specchio la mattina.

Forse sarà un mio temporale estivo che può durare solo il tempo di questo post… chissà!

Ovviamente non è che devo pubblicare per forza le mie foto con il mio bel faccino ma posso seguire lo “story tellers” di altri soggetti… sono stato sempre incuriosito da come gli altri vivono la loro vita. Forse dovrei essere più curioso io, di me stesso, di come la vivo io.

Ma non so alla fine se mi iscriverò. Certo non devo farne un dramma, mamma mia!

Ma faccio fatica a capirmi. A capire questa strana voglia di raccontarmi, oltre che con le parole. Non ho molto da raccontarmi alla fine. Non ho molta carne al fuoco e forse credo di essere indigesto. Anche qui sul blog non ho mai cercato visibilità o successo e non mi interessa. Adesso sto scrivendo molto e sperimentando nuove strade della mia scrittura e non è facile perchè mi avvilisco subito per le mie scarse abilità di scrittore…

E ci rimango un pò male quando ricevo nessun like per un mio post… e come se dipendo dall’apprezzamento di altri individui che in quel frangente non mi calcolano… come quella chat praticamente vuota…

Ma la mia esistenza non può e non deve dipendere da un like o da una risposta insperata in chat. Rischierei di diventare schiavo di questo mondo della fiction con il pericolo di essere quello che non sono e non voglio essere. Perchè la mattina voglio vedermi sereno e pulito davanti allo specchio, perchè le persone più speciali e importanti non sono racchiuse dentro un programma multimediale altrimenti rischio di confondere un cielo stellato da un sentimento pietoso e ombrato e in via di definizione…

Raffaele