Archivi tag: me stesso

Strani pensieri

foto tratta dal web

 

Sono un pò di giorni che ho dei pensieri per la testa. La voglia di abbandonare facebook e iscrivermi su instagram e provare a raccontare la mia modesta e scarna vita attraverso le immagini correlate da qualche pensiero poetico…

mi manca solo questa…

Potrebbe risultare la stessa cosa, la solita minestra riscaldata…

Questa voglia di apparire alla fine non mi appartiene. Solo ultimamente faccio dei selfie. Io che a malapena mi guardo allo specchio la mattina.

Forse sarà un mio temporale estivo che può durare solo il tempo di questo post… chissà!

Ovviamente non è che devo pubblicare per forza le mie foto con il mio bel faccino ma posso seguire lo “story tellers” di altri soggetti… sono stato sempre incuriosito da come gli altri vivono la loro vita. Forse dovrei essere più curioso io, di me stesso, di come la vivo io.

Ma non so alla fine se mi iscriverò. Certo non devo farne un dramma, mamma mia!

Ma faccio fatica a capirmi. A capire questa strana voglia di raccontarmi, oltre che con le parole. Non ho molto da raccontarmi alla fine. Non ho molta carne al fuoco e forse credo di essere indigesto. Anche qui sul blog non ho mai cercato visibilità o successo e non mi interessa. Adesso sto scrivendo molto e sperimentando nuove strade della mia scrittura e non è facile perchè mi avvilisco subito per le mie scarse abilità di scrittore…

E ci rimango un pò male quando ricevo nessun like per un mio post… e come se dipendo dall’apprezzamento di altri individui che in quel frangente non mi calcolano… come quella chat praticamente vuota…

Ma la mia esistenza non può e non deve dipendere da un like o da una risposta insperata in chat. Rischierei di diventare schiavo di questo mondo della fiction con il pericolo di essere quello che non sono e non voglio essere. Perchè la mattina voglio vedermi sereno e pulito davanti allo specchio, perchè le persone più speciali e importanti non sono racchiuse dentro un programma multimediale altrimenti rischio di confondere un cielo stellato da un sentimento pietoso e ombrato e in via di definizione…

Raffaele

Annunci

Stile…

essere Lunatici è uno stile che solo in pochi possono vantare… allora io sono very styloso! 😛

Che mi sveglio la mattina adagiando prima il piede destro o il piede sinistro o tutti e due, se mi alzo dalla parte destra o sinistra del letto, se non mi lavo la faccia quando vado in bagno e non saluto i miei a colazione… se il primo segnale di vita è a pomeriggio dopo il terzo caffè della giornata… allora si, sono leggermente lunatico!

Se ci sono mattina in cui mi sveglio alle 6… che neanche ai tempi della maturità si avverava un evento di portata mondiale… con la convinzione di dare un senso alla mia giornata; se ci sono mattine in cui mi sveglio alle 10… che neanche da……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………….……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………….. dai tempi della maturità, con la convinzione che domani o dopo domani o fra una settimana o fra mese o fra un anno è la giornata per dare un senso alla mia vita… allora si, sono leggermente lunatico!

Se ci sono giornate che vorrei fare tanta, ma tanta attività: corsa o partita di calcetto o camminata veloce al circuito; se ci sono giornate in cui chiedo al mio cane di prendere il suo guinzaglio e andare a spasso da solo… tanto la strada da fare la conosce già… allora si, sono leggermente lunatico!

Se ci sono momenti in cui vorrei mettermi di impegno a imparare le lingue: inglese, francese e spagnolo… giusto per non prendere per fessa il mio curriculum ma a malapena mi metto di impegno per non sbagliare il congiuntivo e mando tutto a quel paese e parlo solo dialetto nei miei attimi folli… allora si, sono leggermente lunatico!

Se ci sono serate in cui prima di uscire con gli amici sto attento a come mi vesto e al giusto abbinamento dei miei abiti, se sto in bagno un ora per sistemare il mio look: capelli, barba ecc… se invece ci sono serate in cui basta che mi metto qualcosa basta che non esco in pigiama mettendo la prima maglietta che trovo basta che non stia “luscignata” se no va a sentire mio padre… allora si, sono leggermente lunatico!

Raffaele

 

Change

Ci sono sempre due scelte nella vita: accettare le condizioni in cui viviamo o assumersi la responsabilità di cambiarle.
(Denis Waitley)

In questi ultimi post mi sto ponendo molte riflessioni sulla mia esistenza, e questa citazione può essere il riassunto di tutti questi pensieri. Avere il coraggio e la responsabilità di cambiare le mie attuali condizioni. A volte, e lo sto imparando a mie spese, non serve stravolgere e rivoltare come un calzino la propria vita. Molto spesso ho voluto resettare ogni singola cosa che in me non andava. Ma il cambiamento, quello dell’anima parte delle piccole cose che neanche credevamo importanti o magari frivole, il cambiamento radicale può produrre uno scombussolamento del pensiero che non fa altro che aggiungere instabilità ai propri passi. Nuovi passi, un passo lento ma efficace e ciò che vorrei per il nuovo anno. Le famose liste dei buoni propositi a me non servono nulla se poi non ho il giusto spirito e la buona volontà che latita in qualche angolo del mio corpo. Pormi dei piccoli ma significativi traguardi senza correre maratone a cui non sono in grado, per ora di partecipare. Piccole sfide quotidiane da affrontare senza scappare o inventarmi qualche scusa come faccio al giorno d’oggi. Avere la consapevolezza di non essere inutile ma di valere per quello che farò in futuro e non in quello che ho consegnato alla storia, perchè il passato ormai non può regalare nulla. Far si che un nuovo giorno sia speciale e che non sia uguale all’altro. Far si che l’abitudine e la monotonia non prendano il sopravvento, ma osare anche con il rischio di cadere per un nuovo limite…

Piccola riflessione…

Buona Vita 🙂

Raffaele

Capirmi

A volte faccio fatica a capirmi davvero, a 29 anni a volte mi sento esule da me stesso, da ogni pensiero, da ogni ragione. Cambio volto alla mia allegria in un attimo, conscio dell’attesa degli altri della mia felicità. Cambio idea e direzione senza aspettare il tempo, se io fossi un romanzo sarei un mix tra il fantasy e un giallo dove la trama risulta piuttosto ingarbugliata su eventi troppo inattesi e sprecati, gettati via dal protagonista. Cambio strada e universi, aggiungo malinconia e frenesia ai miei mondi, sconquasso la verità con eccesso di umiltà, sconquasso un bel momento con quel velo di mediocrità che rispolvero nelle grandi occasioni. In questi giorni sto pensando ininterrottamente ai tutti quelle occasioni sprecato e non colte come un bel fiore sbocciato alle luci dell’alba che la vita, la mia ormai logora dei miei momenti, mi ha gentilmente concesso per poi pentirsene. Come mi pento di tutti quei pregiudizi che mi faccio su persone o circostanze che mi alienano dalla realtà e basta uno schiaffo del destino per farmi affondare… ma poi tutto passa perchè la voglia di vivere prendere il sopravvento ma quanta fatica per raggiungere la felicità…

Buona Domenica! 😀

Buona Vita! 😀

Raffaele