Archivi tag: nonno

Nuvole

foto tratta dal web
foto tratta dal web

 

 

 

Ecco li, mio nonno, all’interno di un mondo ovattato e soffice. Nuvole, solo bianche e candide nuvole di seta. Sta seduto sopra una scrivania al centro di una stanza senza pareti. Una lavagna pulita alla sua destra, sembra pronta per macchiarla di gesso scrivendoci sopra tutti i miei difetti o forse quel poco di buono che ho commesso qui nella vita terrena. Io ci sono, sono artefice di questo sogno che mi accompagna tra le “braccia di Morfeo” per diverse notti. Tre file di piccoli tavolini rettangolari verdi con le loro sedie separano me da mio nonno. Rimane in silenzio e osserva attentamente il suo nipotino. “Mi manchi tanto nonno Raffaele” lo vorrei abbracciare, diverse lacrime bagnano il mio cuore dove ora soggiorna dopo la sua scomparsa. Scomparsa? Macchè è qui vicino a me! Vorrei muovermi, ma sono impossibilitato nel farlo, non so il motivo, e questo mi turba non poco. Lui che rimane impassibile, come una statua che mi osserva seduto sopra la scrivania. Non capisco se ha uno sguardo che tradisce un pò di serietà o e guardingo nell’osservarmi per bene. “Perchè non parli? Di qualcosa! Non capisco! Forse vuoi dirmi che dovrei riprendere a studiare? Magari per diventare un maestro, visto questa stanza che sembra un aula? Visto il mio passato di educatore? Forse nel tuo silenzio vuoi indicarmi questa strada? No, non posso, lo sai pure te che non fanno per me i libri. Non ho costanza e tenacia, vedi il disastro con Giurisprudenza!” Immobile e muto mentre un filo di luce copre il suo volto.

Mi alzo dal letto, confuso e scombussolato. Ho la sensazione di aver fatto un tuffo nel vuoto. Spaesato… Cosa cerchi di dirmi nonno mio?

Raffaele 🙂