Archivi tag: notizie

L’eterno riposo

foto tratta dal web
foto tratta dal web

Basta un secondo, attimi interminabili, imprevisti, non voluti, non pianificati, la ragione pietrificata, e la vita cambia, cambia verso, apre una porta ed entra il male. Tutto si ferma, nessuna parola, sangue che scorre. Il demonio racchiusa in una acre ideologia con un fine ben preciso. Non siamo burattini, abbiamo un anima e un cuore, entrambi parzialmente ossidate di rabbia e rancore dopo il 13 Novembre o comunque dopo una tragedia, violenze o atti contro l’umanità, che si stringe, cerca una carezza, una parola di conforto, una Croce da affidarsi e non stagnarsi dei propri peccati. Attimi e “l’amore qui non passa”. Intrappolati dentro un vortice di paura, paura come l’immobilismo dei capi di governo relegati ai loro interessi. Giù le maschere e con le lacrime che lasciano una scia sui nostri corpi inerti sconfiggiamo questo male venuto da Oriente. Giorni di riflessioni esistenziali, di risposte inesaudite sul fato, sul destino. Inginocchiarsi e pregare. “L’eterno riposo…” Pregare per lasciarsi inondare dalla pace di un Dio Misericordioso. Affidarsi a Lui, per liberare la pace nel mondo, accecare l’odio dei terroristi. Il cielo piange. Signore aiutaci a respirare aria nuova che ispira la libertà. La libertà di non aver paura della paura, questa vita che è piena da ostacoli da affrontare. Pregare vicino a una candela, la candela della speranza stando attenti a proteggere la sua fiammella.

e le donne?

foto tratta dal web
foto tratta dal web

 

Il calcio è lo sport più bello del mondo, ma forse vale solo per gli uomini… e le donne?

Mi dispiace ancora che ci sia poca considerazione per il calcio femminile in Italia. Poco visibilità, sui giornali e in tv. Un piccolo sforzo televisivo lo ha fatto Raisport trasmettendo in diretta l’andata della partita  del Brescia sul campo del Liverpool e il ritorno allo stadio Bentegodi di Verona tra le campionesse d’Italia in carica e le austriache del St. Polten, partite entrambe, valide per il primo turno della Womens’ Champions League. Ho guardato con entusiasmo e e un pizzico di curiosità alla partita del Verona e ho sofferto, sportivamente parlando quando le austriache hanno creato delle pericolose azioni da gol alla porta scaligera. Per la cronaca entrambe le compagini italiane si sono qualificate per gli ottavi di Coppa in modico convincente. Purtroppo il campionato femminile è partito solo oggi. Indietro rispetto agli altri campionati delle nazioni europee. E c’era il rischio di non partire per via dello sciopero dell’Aic (associazione italiana calciatori\calciatrici) in quanto mancano “garanzie scritte” circa il movimento femminile. Si aspetta un maggiore coinvolgimento della Figc, un budget adeguato per lo sviluppo del calcio rosa, fondo di garanzia e accordi pluriennali tra le giocatrici e le società. Maggiore considerazione. Ecco è questo quello che manca. Maggiore considerazione, lo ”ci sono, loro esistono” mi vien da pensare. E perdonatemi la mia sincera retorica, non voglio far battaglie ideologiche di nessun genere, esprimo solo un mio piccolo pensiero da amante di questo sport. Diritti e pari opportunità anche alle ragazze. Nessun discriminazione. Vedendo dopo tanto tempo una partita delle donne sono rimasto felice dalla qualità del gioco espresso, nella fattispecie, dal Verona. Non bisogna certo, paragonare e uguagliare il mondo maschile con quello femminile credendo l’uno sia migliore di quell’altro, ergo allora guardo solo quello. Si rischia di inciampare su un piccolo sassolino. Entrambi mondi regalano emozioni, ve lo assicuro. Raisport Sabato 24 Ottobre trasmetterà la gara di qualificazione a Euro 2017 delle Italia impegnata in casa, a Cesena contro le ragazze Svizzere. A presto! Un abbraccio!

Raffaele